Antichi artigiani della pasta abruzzese Pianella, Penne, Cappelle sul Tavo

di Alessandro Morelli*

La ricerca avviata recentemente vuole contribuire a riscoprire l’importanza delle attività artigianali della provincia di Pescara con i numerosi personaggi spesso dimenticati.

La presenza dei pastai a Pianella è attestata nella seconda metà dell’Ottocento dalla presenza di Acciarini Achille (1838-1909) e fratelli, Rossi Giuseppe (1852-1926), Chichiriccò Giuseppe1.

Giuseppe Chichiriccò nacque nel 1850.

Il 12 ottobre 1875 risulta già essere pastaio e sposato con Giovanna Martella, lavoratrice nel pastificio. L’abitazione era situata in via Colle da Piedi.

La coppia ebbe diversi figli: Maria Adelina (1875-1957), che sposò il calzolaio Di Pentima Antonio (19 marzo 1903), Tommaso Vincenzo2 (1878 – 1922), Ciriaca (1882-1885), Concetta (n. 1886), Luisa (n.1894), Nicola (n. 1897), Luisa, Pasqua, Alfonso (n. 1891 in via Umberto I – m. 1915), soldato della Grande Guerra3 “morì il 6 agosto 1915 nell’altipiano del Carso in età di anni 24, 123° Reggimento Fanteria, nona compagnia, al n. 28279 di matricola, sepolto nell’Altipiano del Carso”.

Pur nella difficoltà dell’individuazione del luogo esatto dell’attività di pastificio a conduzione familiare, è possibile ritenere che lo stesso fosse ubicato nell’antico Rione Ss. Salvatore (Colle da Piedi, Via Umberto I, Via Orientale) come desumibile dalle diverse dimore abitate nel corso degli anni, in una zona arieggiata e dove fosse possibile procedere ad una essiccazione naturale a regola d’arte.

Per la famiglia Rossi sono da ricordare Amato, “maccaronaro” con la moglie “maccaronara” Giustina Rosa domiciliati a Pianella, Silvestro (1850-1887), maccaronaro domiciliato in Penne, Via dei Fiori n. 5 e sposato con Rachele di Giorgio4 ed il figlio Amato Annunzio (n.1886); il già citato Giuseppe, dimorò in Via delle Rose a Pianella (sempre nel Rione del Ss. Salvatore) e sposò Cutilli Cristina.

Nel 1880, giorno 13 novembre, da Giuseppe Rossi, di anni 28, pastaio, domiciliato in Pianella e Cutilli Cristina, nella casa posta in Colle da Piedi, nacque il figlio Antonio.

A Cappelle sul Tavo si ricordano le famiglie di pastai Di Giorgio Donato e Donadio Giuseppe (attivo nel 1921).

Nota bibliografica

  1. Le Città d’Abruzzo Pianella e il suo Risveglio, ristampa a c. di Vittorio Morelli, Cepagatti, 2018, p. 24.
  2. Continuò l’attività di famiglia nel Novecento e sposò Savini Lucia Antonietta.
  3. Cfr. Morelli V. (2004), Pianella tra le due Guerre, p. 28.

4. Famiglia presente a Cappelle sul Tavo con un piccolo pastificio in capo a Di Giorgio Donato nel 1896.

Illustrazione

Fig. 1 “Il Maccheronaio”, incisione in rame, costumi popolari del Regno di Napoli, 1852.

*storico

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Meritocrazia Italia: lo Stato aiuti l’impresa

“Garantire una migliore inclusione finanziaria è passaggio essenziale per realizzare il progetto di transizione verso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *