Prova a superare l’esame di guida con auricolare e microspia, scoperto e fermato

Ha cercato di superare l’esame di teoria per conseguire di nuovo la patente di guida, che gli era stata revocata, ricorrendo a un “aiuto” esterno, ma è stato fermato dagli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Chieti, intenti a effettuare i previsti controlli durante la sessione di esami presso la Motorizzazione Civile. L’uomo, un 55enne, aveva appena sostenuto l’esame, quando è stato fermato ed è stato trovato in possesso di un kit tecnologico completo di microtelecamera a forma di bottone e di un modem wi-fi celato sotto la camicia e fissato al corpo con del velcro, con cui era riuscito a inviare immagini delle domande d’esame che comparivano sul monitor della Motorizzazione a un soggetto esterno, che a sua volta ha fornito le risposte corrette al candidato tramite un microauricolare. Tutta l’attrezzatura è stata sequestrata e l’uomo denunciato in stato di libertà per truffa aggravata ai danni dello Stato. L’esame sostenuto in maniera così fraudolenta è stato immediatamente annullato d’ufficio dai funzionari della Motorizzazione Civile.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Abbandona il figlio di 8 anni in strada per punizione, denunciato un 40enne

Litiga con il figlio di 8 anni e per punizione lo abbandona per strada ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *