Di Giosaffatte (Confindustria Ch-Pe): giovani protagonisti e creativi. Sono loro il futuro. Pnrr, nostro impegno a sostegno di imprese e sviluppo.

Di Giosaffatte (Confindustria Ch-Pe): giovani protagonisti e creativi. Sono loro il futuro.
Pnrr, nostro impegno a sostegno di imprese e sviluppo.

 

 E’ stata presentata oggi venerdì 8 ottobre presso la Sala Convegni della Cassa Edile di Pescara la squadra vincitrice della decima edizione di Impresa IN Accademia, percorso formativo ideato ed attuato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara in collaborazione con Randstad, che da dieci anni fornisce allo studente universitario gli strumenti utili nella conoscenza delle proprie potenzialità e competenze per le definizione del proprio percorso di crescita e di realizzazione professionale e personale.

 

Gli studenti premiati per il miglior project work sviluppato in azienda sono Adelaide Casciato, studentessa LUISS al corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, Francesca Febo della Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali LUISS e Silvia Satiro del Corso di Laurea triennale Ud’A in Economia e Management.
Il loro lavoro, dal titolo Emycloth, è stato sviluppato presso l’azienda BOND FACTORY: un progetto di ricerca e sviluppo della sperimentazione dell’utilizzo di un materiale di recente scoperta, completamente bio, tratto dal micelio dei funghi. Le studentesse si sono distinte nell’obiettivo di realizzazione due capsule collection l’anno per il mercato del lusso dell’alta moda.

Riflettori puntati anche sulla squadra composta da Resmerita Elvis Stefan Pavel – Economia e Management Ud’A, Giacomo Santoleri – Economia Azienda – Ud’A e Isabella Urbanucci – Economia e Management Ud’A. Il loro progetto, incentrato su l’e-commerce e l’omnicanalità nelle TELCO, sviluppato nell’azienda partner FASTWEB, ha ricevuto il premio speciale Top Solutions 2021 per le potenzialità nello sviluppo dei mercati internazionali.

L’integrazione e il dialogo tra il mondo della formazione e quello del lavoro sono stati al centro della conferenza conclusiva del percorso, che ha visto la partecipazione di studenti, aziende, rappresentanti delle associazioni e delle università che insieme fanno la forza di Imprese IN Accademia.

Mirko Basilisco – Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Chieti Pescara ha così sintetizzato finalità e struttura del percorso: Il futuro del lavoro passa dalla formazione, ne siamo sempre più convinti come imprenditori e per questo ogni anno ci impegniamo per far crescere Impresa IN Accademia. Siamo partiti con il primo webinar lo scorso 18 marzo, in vari appuntamenti on line con oltre 400 studenti abbiamo affrontato temi come la scoperta dei talenti, la valorizzazione di competenze e abilità, l’autoimprenditorialità, gli scenari del mondo del lavoro, la quarta rivoluzione industriale e il futuro digitale. Dopo la selezione tra centodieci studenti effettuata da Randstad, è stata formata una classe di ventuno studenti dei due atenei coinvolti, Università D’Annunzio e LUISS, che ha proseguito il percorso. Sono state sviluppate le competenze trasversali e gli studenti hanno sperimentato anche strumenti avanzati come il model business canvas, la realizzazione di video curricula e role play. In tutto otto laboratori tematici realizzati per approfondire la conoscenza delle aziende partner ed uno specifico sulle PMI curato dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Chieti Pescara. Al termine, diciannove studenti hanno svolto il project work nelle sette aziende partner, tra luglio a settembre”.

Luciana La Verghetta – Sales Manager Randstad Italia SpA, ha dichiarato: “Il valore aggiunto della selezione che Randstad ha realizzato nell’individuare i partecipanti al percorso ed i successivi finalisti dimostra la buona riuscita dell’iniziativa che quest’anno compie il suo decimo anno. Il 73% dei concorrenti di Impresa IN Accademia, che hanno trovato occupazione lavorativa a sei mesi dalla conclusione del progetto nelle aziende ospitanti o in imprese concorrenti, è la testimonianza del valore del progetto”.

Grande attenzione anche per l’anteprima nazionale dell’etichetta ad edizione limitata che Cantina Zaccagnini, come da tradizione, ha voluto dedicare al progetto, facendo diventare realtà sulle proprie bottiglie l’idea di Chiara Parisse, studentessa universitaria di Psicologia Sociale, del Lavoro e delle Organizzazioni. Una rosa e un uccello colorati, che rappresentano l’attaccamento ai valori e alla tradizione come punto di partenza per crescita e innovazione, valori che, uniti all’arte, ben rappresentano la prestigiosa cantina abruzzese e rappresentano il volo della ripartenza dopo la pandemia. La studentessa è stata premiata da Gianluca Zaccagnini – Responsabile Marketing, Comunicazione e Social Cantina Zaccagnini.

Sono intervenuti all’evento anche Bruno Leombruni – responsabile formazione di Federmanager Abruzzo e Molise, Elisa Maiolo – Presidente Associazione CreaLavoroGiovani, associazioni che hanno voluto offrire in premio anche tre percorsi di coaching da sei incontri ciasuno.
In rappresentanza del mondo accademico hanno portato la loro testimonianza Francesco De Luca – Presidente Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management – DEA Ud’A, Irene Finocchi – Delegata del Rettore alla Digital Trasformation- LUISS Guido Carli Roma, Maria Luisa Gambini – Presidente Scuola delle Scienze Economiche Aziendali Giuridiche e Sociologiche- Ud’A.

Grande apprezzamento per il percorso che ha permesso alle imprese partners di avvalersi della creatività e competenza delle giovani generazioni inserite nei percorsi aziendali è stata espressa da tutti i rappresentanti del mondo dell’imprenditoria coinvolti direttamente nel progetto: Aptar Group, Bond Factory, Diskover, Enel X, Fameccanica, Fastweb, ICO, Consulmarchi e Studio Rozzi.

Luigi Di Giosaffatte – Direttore Generale Confindustria Chieti Pescara ha concluso i lavori della mattinata: “In dieci anni questo progetto ha raggiunto obiettivi molto importanti. Il progetto può vantare, a dieci anni dal suo avvio, 2.350 studenti coinvolti, 210 studenti selezionati e formati, 450 ore di formazione gratuita erogata, 85 stage attivati, 23.300 ore di stage, 106 project work realizzati. Oggi è un giorno molto importante per noi anche per il ricordo che abbiamo voluto tributare a Rodolfo D’Angelantonio, imprenditore di grande spessore professionale e sensibilità, scomparso nel 2019: esemplare è stato il suo impegno nelle iniziative per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e la collaborazione delle imprese per lo sviluppo del territorio”.

L’iniziativa, ricordiamo, si inserisce in un ampio ventaglio di progetti attuati da Confindustria Chieti Pescara e dalle sue imprese in collaborazione con il mondo dell’università con l’obiettivo di costruire percorsi di studio che valorizzino le attitudini dei giovani offrendo le migliori opportunità.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Grande successo a Spoltore per la manifestazione A desinar con lo Conte

L’atmosfera del Medioevo ha ripreso vita a Spoltore: non solo una rievocazione ma una storia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *