Conti pubblici, peggiora il fabbisogno e in due mesi tocca 14,1 miliardi

Nel mese di febbraio il saldo del settore statale si e’ chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 10,2 miliardi, con un peggioramento di circa 8,6 miliardi rispetto al fabbisogno registrato nel corrispondente mese dello scorso anno (1,604 miliardi). Lo comunica il ministero dell’Economia spiegando che il primo bimestre si chiude con un fabbisogno di 14,1 miliardi, con un peggioramento di circa 15,5 miliardi rispetto al risultato registrato nel primo bimestre 2020 (un avanzo di 1,396 miliardi). Nel confronto con il corrispondente mese del 2020, spiega il Mef, “il saldo ha risentito in larga misura della contrazione degli incassi fiscali, dovuta in parte all’effetto congiunturale, nonche’ dei maggiori pagamenti degli Enti territoriali e dell’Inps per l’erogazione delle prestazioni previste dai provvedimenti legislativi emanati per il contenimento dell’emergenza epidemiologica. Nel corso del mese si e’ provveduto al pagamento dei rimborsi a favore dei consumatori che hanno aderito al cashback sperimentale avviato a dicembre 2020. La spesa per interessi sui titoli di Stato ha presentato una riduzione di circa 470 milioni rispetto all’anno precedente”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Coldiretti, la pioggia salva i campi dopo due mesi di siccita’

La pioggia salva campi e colture dopo due mesi senza piogge significative con la siccita’ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *