L’aumento dei prezzi preoccupa 3 famiglie italiane su 4

Cresce la preoccupazione degli italiani per il proprio bilancio familiare e sulle prospettive di incremento del costo della vita (+5,7% l’indice generale su base annua a febbraio 2022): 9 persone su 10 prevedono di dover mettere in atto qualche strategia per ridurre l’impatto dell’inflazione sulle proprie finanze, il 39% pensa di dover tagliare i consumi, il 37% farà attenzione agli sprechi, comprando lo stretto necessario, e il 32% acquisterà prodotti meno costosi o in promozione. È quanto emerge da una rilevazione realizzata da Ipsos su commissione di Federdistribuzione, dalla quale emerge che il 75% degli intervistati si dice preoccupato per l’impatto del caro vita sul bilancio familiare (+8% rispetto a ottobre 2021).L’indagine traccia un quadro chiaro di come l’inflazione e lo spettro della guerra impattino su aspettative e comportamenti d’acquisto, tra preoccupazione per la propria situazione economica e per quella di tutto il Paese. Il tema dell’aumento dei prezzi, in particolare, è ormai da qualche mese al centro del dibattito pubblico: dal rilevamento Ipsos emerge che l’86% degli italiani conosce l’argomento e il 37% si dichiara molto informato. Rispetto alle attese, a marzo 2022, sono aumentati più delle aspettative soprattutto i prezzi dei prodotti alimentari e le spese legate all’auto; nessuna sorpresa invece per gli incrementi sui costi dell’energia: temuti ed effettivamente registrati dalle famiglie. Restano invece inferiori alle previsioni i rincari di telefonia, elettrodomestici, intrattenimento e abbigliamento

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Inps, 700 mila domande accolte per l’Assegno di inclusione

Al 30 giugno 2024 sono state accolte quasi 700mila domande relative all’Assegno di inclusione (Adi), …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *