L’incidenza di poverta’ assoluta riguarda il 6,5% delle famiglie

Nel 2019 si confermano i progressi nella riduzione della poverta’ in Italia: l’incidenza di poverta’ assoluta riguarda il 6,5% delle famiglie e il 7,8% degli individui (7,8% e 8,4% nel 2018). Sono i dati piu’ recenti contenuti nel Rapporto sui Sustainable Development Goals (SDGs) 2020 diffuso dall’Istat. Nel 2018 la popolazione a rischio poverta’ ammonta a 16,4 milioni di individui, in calo rispetto all’anno precedente ma sempre sopra il livello europeo. Inoltre il prolungato lockdown imposto dalla diffusione del coronavirus portera’ ad una forte contrazione dei consumi nella media di quest’anno. L’istituto nazionale di statistica traccia due scenari: il primo che prevede lo stop delle attivita’ a marzo e aprile, il secondo fino a fine giugno. Nel primo caso la contrazione dei consumi finali delle famiglie si attesterebbe al 4,1% in media d’anno, nel secondo caso al 9,9%.

 Nel 2018, la popolazione a rischio di poverta’ o esclusione sociale e’ pari al 27,3% (circa 16 milioni e 400 mila individui), in diminuzione rispetto all’anno precedente (28,9%). Il livello italiano rimane comunque superiore a quello europeo (21,7% nel 2018 dal 22,4% del 2017). Anche analizzando i tre indicatori che compongono il rischio di poverta’ o esclusione sociale, la situazione nel 2018 (redditi 2017) e’ in miglioramento, ad eccezione del rischio di poverta’, che riguarda il 20,3% della popolazione ed e’ stabile rispetto al 2017 (redditi 2016); sono in diminuzione la grave deprivazione materiale (8,5% nel 2018, dal 10,1% nel 2017), e la quota di chi vive in famiglie con una intensita’ di lavoro molto bassa (11,3% da 11,8%). IN POVERTA’ ASSOLUTA 5 MLN PERSONE, AL SUD 10% FAMIGLIE Sono oltre 1,8 milioni le famiglie in condizioni di poverta’ assoluta nel 2018, con un’incidenza pari al 7,0%, per un numero complessivo di 5 milioni di individui (8,4% del totale), rileva l’Istat. Pur rimanendo ai livelli massimi dal 2005, nel 2018 si e’ arrestata dopo tre anni la crescita del numero e della quota di famiglie in poverta’ assoluta. Le famiglie in condizioni di poverta’ relativa nel 2018 sono poco piu’ di 3 milioni (11,8%), quasi 9 milioni di persone (15,0% del totale). L’incidenza delle famiglie in poverta’ assoluta si conferma notevolmente superiore nel Mezzogiorno (9,6% nel Sud e 10,8% nelle Isole) rispetto alle altre ripartizioni (6,1% nel Nord-Ovest e 5,3% nel Nord-est e del Centro)

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Istat, da gennaio ad agosto in Italia 475.674 decessi l’8,6% in piu’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *