Turismo, vacanze all’aria aperta per 1,8 milioni di persone

Sono stati circa 1,8 milioni i turisti italiani che, questa estate, hanno deciso di trascorrere la vacanza all’aria aperta in tenda, roulotte o camper, “per conciliare le esigenze di indipendenza, flessibilita’ e risparmio con la volonta’ di stare con la propria famiglia riducendo al minimo i contatti con l’esterno per la paura dei contagi da Covid”. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixe’ presentata in occasione del Salone del Camper di Parma, kermesse dedicata a un comparto che ha visto, nei primi sei mesi dell’anno, le immatricolazioni di nuovi camper crescere del 38% rispetto al primo semestre del 2020. Guardando alle fasce d’eta’, evidenzia la ricerca, “se i piu’ giovani preferiscono la tenda, le persone di eta’ piu’ matura e con maggiori disponibilita’ finanziarie privilegiano la roulotte e soprattutto il camper sul quale viaggia la meta’ dei turisti open air”. D’altronde, viene sottolineato, questo mezzo “assieme alla flessibilita’ e alla possibilita’ di visitare piu’ luoghi durante il viaggio consente di fare una esperienza di turismo “integrale” in pochi giorni, ma anche di cambiare idea a seconda delle condizioni del posto o del meteo”. Quanto all’offerta turistica, osserva la Coldiretti, “lungo tutta la Penisola sono disponibili servizi, aree di sosta e quasi tremila campeggi al mare, nelle citta’ d’arte, in montagna ed anche in campagna. Si stima che in Italia – puntualizza l’associazione – siano presenti circa 12mila piazzole di sosta negli agriturismi che sono particolarmente apprezzate dagli amanti della vacanza all’aria aperta come i camperisti”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Parte lo “sportello online” all’Agenzia delle Entrate

Parte lo “sportello online” all’Agenzia delle Entrate per ricevere assistenza ed eseguire operazioni con una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *