Approvato il documento economico e finanziario della Regione Abruzzo

Il Consiglio regionale dell’Abruzzo nella seduta di stasera ha approvato il Documento economico e finanziario. Il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio dopo la votazione sul Documento Economico e Finanziario, approvato a maggioranza dal Consiglio regionale oggi a L’Aquila, ha evidenziato che “lo strumento di programmazione prende spunto dal DEF nazionale e ripercorrendo gli scenari economici-finanziari fornisce un quadro di riferimento in un ottica pluriennale delle politiche da adottare”.

“La programmazione futura – ha aggiunto Di Pangrazio – come riporta il provvedimento approvato in Aula, in continuità con la proposta dello scorso anno, si sviluppa in tre grandi aree tematiche sulle strategie di lungo periodo dell’Unione Europea e cioè crescita intelligente, crescita sostenibile e crescita inclusiva”.

– Un documento “pieno di lacune e senza una strategia di rilancio per l’Abruzzo”. Cosi’ gli esponenti di Forza Italia in Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, capogruppo, e Mauro Febbo, presidente della commissione di vigilanza, in merito al documento di economia e finanza approvato nella seduta ordinaria del Consiglio regionale d’Abruzzo. “C’e’ stato un dibattito su un documento importante dove si e’ registrato un silenzio preoccupante dell’assessore al Bilancio Silvio Paolucci”, dicono i due forzisti che aggiungono: “Esaminando i fondi a messi a disposizione attraverso lo strumento di investimento infrastrutturale qual e’ il Masterplan, – spiegano Sospiri e Febbo – per il quale sono state impiegate importanti risorse economiche, e’ evidente un forte scostamento tra i fondi stanzianti e iscritti nel Def e quelli promessi dal presidente D’Alfonso sia nella DRG 692 sia nella delibera del Cipe. Parliamo di cifre diverse e quindi vorremmo capire se i fondi per le opere promesse e sbandierate esistono e quali sono i tempi per la loro realizzazione”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Nasce in Abruzzo Polis 305.

Marco Alessandrini, Gianguido D’Alberto, Americo Di Benedetto ed Antonio Luciani annunciano la creazione di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *