Caccia, bando regionale da 450 mila euro per centri di sosta e raccolta carni di selvaggina

Una filiera specifica e organizzata per valorizzare le carni di selvaggina provenienti dal territorio, garantendone provenienza, qualità e sicurezza. Questo l’obiettivo del bando legato ai finanziamenti europei del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) promosso dalla Regione Abruzzo, in particolare dall’assessorato all’Agricoltura, per la realizzazione e l’adeguamento di strutture per la conservazione e il trattamento delle carni di animali selvatici, cacciati nell’esercizio dell’attività venatoria o durante il controllo faunistico. La dotazione finanziaria prevista per il presente bando è pari a 450 mila euro.

Tra le tipologie di intervento ammesse nell’avviso, vi sono la realizzazione o l’adeguamento di opere murarie e impiantistiche necessarie all’adeguamento delle strutture come celle frigorifere, ambienti per la rilevazione di parametri biometrici e servizi igienici; l’acquisto e l’installazione di prefabbricati da destinare ai centri di raccolta e sosta. Inoltre, sono finanziabili nuovi macchinari, conformi alle normative igienico-sanitarie, per la conservazione e la preparazione delle carni di selvaggina, nonché strumenti per la pulizia e l’igiene dei locali dei centri. Infine, saranno ammesse le spese tecniche di progettazione, ma solo se contenute nel 6% dell’importo totale dell’intervento e le spese generali nel limite massimo 20% dell’investimento, come ad esempio l’affitto e le utenze del centro.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Consiglio comunale di Montesilvano, tutti gli eletti

Questa la composizione del Consiglio comunale di Montesilvano scaturita dall’elezione al primo turno del sindaco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *