Case per i padri separati a Pescara, prorogato il termine per presentare domanda al comune

Prorogato fino a lunedì 8 aprile, alle ore 13, il termine per presentare le domande di assegnazione di nove appartamenti appena ristrutturati in Strada Valle Furci 5/I a Pescara. Gli alloggi sono stati destinati dal Comune, che è proprietario dell’edificio, ai padri separati.

I nove appartamenti, distribuiti su due piani e serviti da ascensore, hanno una superficie variabile dai 40 ai 60 metri quadri circa. Verrà applicato il canone di locazione “concordato”,  per un importo che parte da 153 euro e arriva a 277 mensili (cui vanno aggiunti gli oneri accessori). I locali saranno assegnati a padri separati o divorziati con figli minorenni affidati (in via esclusiva o in affidamento condiviso) e in possesso di una serie di requisiti, tutti riportati nell’avviso che è pubblicato sul sito internet del Comune.

I padri interessati devono risultare residenti nel Comune di Pescara da almeno 5 anni, avere una attestazione Isee ordinaria o corrente in corso di validità (di valore compreso tra 8.000 e 23.000 euro), avere un lavoro, non avere diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione sul territorio nazionale, a esclusione dell’eventuale immobile assegnato alla coniuge in quanto affidataria del/i figlio/i, e non devono esserci immobili ad uso abitativo di proprietà dei genitori o dei figli nei Comuni dell’hinterland, oltre a dover essere in regola con il versamento degli alimenti. Le locazioni avranno durata di tre anni e l’Amministrazione si riserva la facoltà di rinnovarle.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, Avs ufficializza il sostegno al candidato sindaco Carlo Costantini

L’Alleanza Verdi Sinistra ufficializza l’adesione alla coalizione che sostiene la candidatura di Carlo Costantini a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *