Chiavaroli (CP): proporremo l’asilo gratis per tutti

 “Noi ci candidiamo per continuare l’azione riformatrice di questi cinque anni e in continuita’ con il governo Gentiloni, perche’ siamo convinti che l’Italia sia sulla strada giusta”. Lo ha detto a Pescara la sottosegretaria alla Giustizia, la senatrice Federica Chiavaroli, in occasione della conferenza stampa di presentazione dei candidati della lista Civica Popolare Lorenzin alle elezioni politiche del 4 marzo. “Certo, ci sono ancora tante cose da fare e – ha aggiunto – ci siamo candidati proprio per proseguire il lavoro gia’ iniziato”. “La nostra squadra – ha sottolineato Chiavaroli, ricandidata al Senato – e’ composta non solo da persone gia’ impegnate in politica, ma anche da volti nuovi provenienti dal mondo delle professioni, della scuola e del sociale. Questo dimostra che il nostro e’ un progetto credibile”. “Abbiamo elaborato un programma serio – ha sostenuto la sottosegretaria – che non contiene promesse mirabolanti. Le nostre sono proposte credibili e realizzabili. Le riforme che abbiamo fatto necessitano di essere continuate e potenziate. Per questo – ha concluso – vogliamo continuare a lavorare per sostenere le imprese, il sociale e gli ultimi”. 

“Per noi il tema della donne, il ruolo all’interno della famiglia e del lavoro e’ centrale: ecco perche’ proporremo l’asilo gratis per tutti. La natalita’ e’ un problema troppo serio per l’Italia, senza figli il sistema non va avanti”. Lo ha annunciato Federica Chiavaroli durante la presentazione delle liste di Civica Popolare in Abruzzo. Per la Chiavaroli, candidata col centrosinistra a Pescara, il “Bonus Bebe’ va in quella direzione, cosi’ come dobbiamo aumentare le politiche di contrasto sulla violenza di genere: in Abruzzo per esempio nell’ultimo anno ci sono stati 5 femminicidi e quindi dobbiamo ripartire dal basso, dalle scuole. Il governo di cui ho fatto parte ha messo in campo politiche di contrasto alla poverta’, ma dobbiamo insistere. Per esempio credo che l’assistenza familiare ai disabili debba essere equiparata all’attivita’ lavorativa, perche’ per lo Stato potrebbe essere conveniente, cosi’ come l’assistenza domiciliare agli anziani”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Nuova Pescara, Sospiri: progetto di legge in Consiglio il 21 febbraio

“Prosegue l’iter legislativo che porterà il progetto di legge ‘Nuova Pescara’ in Consiglio regionale il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *