Chiavaroli: soddisfatta dei risultati dei ballottaggi

“Sono soddisfatta dei risultati dei ballottaggi. Alternativa Popolare in Abruzzo e’ sempre stata nelle coalizioni di centrodestra e noi abbiamo partecipato a tutte le competizioni elettorali. Fin dalla sua nascita il Nuovo Centro Destra ha sempre governato in Abruzzo in coalizione con il centrodestra, cosi’ come e’ stato nell’ultima tornata elettorale”. Lo ha detto il sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli commentando l’esito dei ballottaggi di domenica scorsa in Abruzzo. “Abbiamo ottenuto grandi risultati prendendo citta’ importanti come L’Aquila e Avezzano”. “A livello politico questa affermazione ci dice che bisogna presentare candidati credibili – ha aggiunto la senatrice abruzzese – ma puntare anche su coalizioni allargate che abbiano sia la presenza della parte moderata, come puo’ essere quella di una presenza al centro di Alternativa Popolare, sia la presenza di forze spostate piu’ a destra e che tutte insieme creano un equilibrio nella coalizione”

“Sui temi della Giustizia sono perfettamente consapevole del fatto che soprattutto la Giustizia Civile costituisce oggi un freno per le nostre aziende e per questo siamo molto impegnati per l’efficientamemto del sistema della Giustizia”. Lo ha detto il sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli intervenuta questa mattina a Pescara all’Assemblea generale di Confindustria Chieti-Pescara e alla tavola rotonda “La Riforma Madia per la lotta alla burocrazia”. Per Chiavaroli, “se riusciremo a portare in porto questa Riforma il Paese potra’ guadagnare addirittura un punto di Pil”. “Innanzitutto abbiamo portato a termine la riforma del processo civile telematico, quindi oggi abbiamo un processo civile che si fa senza carta e questo ha regalato grandi benefici soprattutto in termini di tempi. Per esempio, un decreto ingiuntivo oggi richiede un tempo inferiore del 40-50% rispetto al passato, chiaramente questo comporta risparmi di spesa importanti che valutiamo in circa 200 milioni di euro. Siamo anche impegnati nella riforma del processo civile, perche’ vorremmo cambiare il rito e trasformare il rito ordinario in rito sommario. Sappiamo che un processo con rito ordinario impegna circa 1000 giorni, mentre con il rito sommario arriviamo a 600, quindi vogliamo fortemente approvare questa Riforma e questo e’ uno degli obiettivi che ci poniamo da qui alla fine della legislatura”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Scuola dell’infanzia, 19 milioni per il Piano triennale

Via libera della Giunta regionale al Piano triennale di istruzione e educazione per i bambini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *