Chieti, buoni spesa alle famiglie bisognose 

Un buono spesa per l’acquisto di generi alimentari del valore di 100 euro sara’ consegnato alle famiglie che hanno un reddito Isee compreso fra zero e 3.000 euro, che risiedono a Chieti ed in cui sono presenti i figli minori. Un’iniziativa resa possibile grazie ad uno stanziamento di 7.500 euro, dei quali 3.500 messi a disposizione dall’Ance di Chieti ovvero l’associazione dei costruttori edili, e 4.000 dal Comune. Lo hanno reso noto oggi nel corso di una conferenza stampa il sindaco di Chieti Umberto Di Primio, i componenti della Giunta Comunale e il segretario della sezione Ance Chieti, Maurizio Rossetti, in rappresentanza del presidente dell’Ance Gennaro Strever.

”Piuttosto che destinare tali risorse per illuminare le strade cittadine, infatti, abbiamo preferito dare un po’ di calore a chi realmente trascorre un Natale buio a causa della poverta’. Un sostegno economico importante per chi ha, per davvero, bisogno – ha sottolineato Di Primio – a fronte di polemiche inutili, imperversate in queste settimane, che hanno svilito lo stesso senso cristiano del Natale. Sicuramente il Comune non ha mai fatto mistero delle scarse risorse a disposizione per gli eventi natalizi, un totale di circa 33mila euro – ha proseguito Di Primio – ma di fronte alla responsabilita’ di destinare ulteriori fondi per le luminarie abbiamo preferito impiegare le risorse economiche necessarie per l’installazione di ogni fila di luci (120 euro l’una) per buoni alimentari dello stesso valore economico da destinare a famiglie bisognose. Inoltre tale budget a disposizione potra’ arricchirsi ulteriormente grazie a quelle attivita’ medie commerciali, impegnate nella vendita dei prodotti alimentari, che aderiranno all’iniziativa del Comune. Anche l’Azienda speciale ‘Chieti Solidale’, apprezzando il valore dell’iniziativa, si e’ resa disponibile, attraverso le farmacie comunali, a contribuire con la distribuzione di prodotti per l’infanzia”.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Marsilio: l’Abruzzo torni zona arancione dal 4 dicembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *