Coronavirus, Acerbo: Chi dice che il Covid-19 e’ una fesseria e’ un pericolo pubblico

“Chi dice che il Covid-19 e’ una fesseria o una banale influenza e’ un pericolo pubblico. Mi ammalo ogni anno di influenza, ma non sono mai finito in ospedale e non sono mai stato cosi’. E’ necessario non abbassare la guardia”. A dirlo è stato il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo,  ricoverato da giovedi’ scorso dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Oltre alla terapia farmacologica, Acerbo e’ sottoposto a terapia dell’ossigeno. Il segretario di Rifondazione, pescarese, 54 anni, era arrivato in ospedale nella notte tra mercoledi’ e giovedi’, con febbre alta, perdita di olfatto, spossatezza e sintomi riconducibili al Covid-19. Poi il tampone ha dato esito positivo. “Mi sono attrezzato per votare qui in ospedale e faro’ questa nuova esperienza. Non faro’ mancare il mio contributo”, conclude Acerbo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Udc Abruzzo chiede test gratuiti per il coronavirus agli studenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *