Cyber Security, Sospiri: occorrono leggi speciali

“Per difendere le nostre istituzioni di Governo da una guerra moderna che si combatte sul fronte digitale, bloccando pero’ funzioni e servizi strategici, come una struttura sanitaria, occorrono leggi speciali in deroga che ci consentano di rispondere con armi pari ed efficaci contro gli hacker”. Lo ha detto il presidente del Consiglio della Regione Abruzzo, Lorenzo Sospiri, intervenendo all’Expo Cyber Security Forum al Padiglione Becci del Porto turistico di Pescara.

“E in Abruzzo stiamo combattendo una guerra che nei giorni scorsi, attaccando la Asl de L’Aquila, ha causato il blocco delle sale operatorie dell’Ospedale aquilano, ha reso impossibile anche solo svolgere una visita mettendo a repentaglio vite umane”. “La nostra Regione sta subendo un pesantissimo attacco digitale, ma quello che e’ avvenuto a L’Aquila non era completamente imprevisto, avevamo piu’ volte avvisato della vetusta’ e debolezza dei sistemi informatici e delle strutture”, ha osservato Sospiri.

“Oggi, a tutti gli effetti, la possibilità di proteggere i nostri apparati di governo dagli attacchi informatici deve rispondere agli stessi criteri della Protezione civile, permettendo di attivare procedure che vadano in deroga alle norme, e per farlo occorrono provvedimenti legislativi nazionali ad hoc che ci permettano anche di utilizzare risorse senza vincoli di bilancio”. “Per ora il Consiglio regionale ha resistito un po’ meglio, cosi’ come le altre Asl abruzzesi”, ha aggiunto Sospiri, “ma prima o poi troveranno la scucitura, ed e’ pericoloso perche’ un attacco hacker a una Asl significa bloccare le sale operatorie, significa impedire una visita specialistica, significa mettere in pericolo la vita dei cittadini. Questa consapevolezza impone l’adozione di misure di difesa straordinarie che vanno portate all’esame della Conferenza Stato-Regioni”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Riserva naturale regionale Lago di Bomba, la proposta del centrosinistra

Turismo, sviluppo sostenibile, valorizzazione e tutela del territorio, economie locali e transizione ecologica. Tutto in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *