Fonderia Abruzzo, i numeri di D’Alfonso

Cinque confronti tematici, 36 ore di confronto, 44 relatori, 2.500 metri quadrati di democrazia e tre grandi risultati: accelerazione del piano di investimenti sulla linea ferroviaria Pescara-Roma, istituzione di una Zona economica speciale (Zes) per la portualita’ abruzzese e molisana e l’attivazione di una cooperazione rafforzata tra Abruzzo e Marche in materia di viabilita’. Il governatore dell’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, illustra i risultati di fonderia Abruzzo e si definisce “molto soddisfatto”. L’evento era una due giorni che si e’ svolta venerdi’ e sabato a Sulmona.

Presenti esponenti del governo nazionale, delle Regioni, dell’Unione europea, rappresentanti del mondo produttivo, dell’associazionismo e della cultura. Hanno partecipato alle diverse iniziative, tra gli altri, il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, il presidente della Conferenza delle Regioni e governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il presidente delle Marche, Luca Ceriscioli, e il rapporteur della Commissione Europea, Luigi Nigri.

Per quanto riguarda la Pescara-Roma, il ministro per la coesione territoriale Claudio De Vincenti ha ufficializzato un piano di investimenti da un miliardo e mezzo di euro per l’ammodernamento della tratta: 15 milioni saranno cantierati a breve da Rfi, che ha gia’ pronta la progettazione esecutiva. Ci sono anche 100 milioni a disposizione per la elettrificazione della linea L’Aquila-Rieti, che consentira’ di migliorare i collegamenti ferroviari con Roma.

Per la Zona economica speciale e’ arrivato il via libera da De Vincenti e da Bonaccini all’attivazione di una misura che riguardi le aree portuali di Abruzzo e Molise e i loro retroporti, dove potranno essere sperimentate forme agevolate di fiscalita’ e iter burocratici-amministrativi piu’ snelli e semplificati. Con Ceriscioli e’ stato invece siglato un accordo per creare una struttura congiunta per la progettazione esecutiva del completamento della Statale 81 tra Ascoli Piceno e Teramo. Un intervento da 150 milioni di euro, atteso da 30 anni, che permettera’ di creare il triangolo viario con Marche e Umbria, agevolando anche i collegamenti con Roma attraverso la rete autostradale abruzzese. “In un colloquio individuale con De Vincenti – sottolinea D’Alfonso – ho spiegato che invitero’ personalmente il ministro dell’Economia Giancarlo Padoan, a cui chiederemo di concedere all’Abruzzo una dilazione a 30 anni per il rientro dal debito di 670 milioni che abbiamo ereditato dalle precedenti amministrazioni e che stiamo attualmente restituendo sulla base di un piano di rientro decennale. Una misura – osserva il governatore – che ci permetterebbe di liberare risorse indispensabili per i territori, da impiegare anche e soprattutto per la riduzione della pressione fiscale sulle imprese. Per incassare il si’ definitivo c’e’ tempo fino a fine agosto e sara’ questo l’obiettivo prioritario del mio impegno nei prossimi sessanta giorni”. Tra le cose che sono piaciute di meno a D’Alfonso c’e’ “il fatto che abbia chiesto a De Vincenti una norma che possa consentire a un certo numero di dipendenti della Regione Abruzzo di andare in quiescenza e che questa norma non mi sia stata assicurata, perche’ impatta sulla finanza pubblica nazionale. Continuo a lavorarci, ma mi e’ stato detto un quasi no”. Fonderia Abruzzo e’ costata circa 40mila euro (600 pasti, palco, allestimento sale e cortile, suono e immagini, diretta streaming di 36 ore, mostra fotografica sui fondi Ue, comunicazione e personale tecnico. Questi i numeri dell’evento: 5 caucus (Scuola, universita’ e ricerca; Cultura e turismo; Lavoro e impresa; Sanita’, welfare e P.A.; Ambiente, territorio e infrastrutture); 965 persone accreditate; 7 workshop con 44 relatori; 35 volontari, di cui 23 donne

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Settimana ricca di appuntamenti in Consiglio regionale

La settimana politica in Consiglio regionale si apre con la seduta straordinaria della Prima Commissione “Bilancio, affari generali e istituzionali”, prevista …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *