L’Aquila, centrodestra unito nel sostegno a Biondi

“Forza Italia aderisce alla candidatura a sindaco di L’Aquila di Pierluigi Biondi in nome dell’unita’ del centrodestra”. Lo afferma il coordinatore regionale di Forza Italia Nazario Pagano, dopo una serie di tavoli politici finalizzati a presentare nella competizione elettorale una coalizione forte e di peso. Si tratta di un chiaro segnale di unita’ delle componenti del centrodestra e che risponde alla filosofia politica del leader Silvio Berlusconi – prosegue Pagano – anche a costo di fare un altruistico passo indietro nonostante l’autorevolezza e le qualita’ del nostro candidato. E’ pertanto lodevole l’atteggiamento del capogruppo azzurro Guido Liris, indicato da Forza Italia per strappare il ruolo di sindaco di L’Aquila al centrosinistra, il quale ha generosamente convenuto, con grande senso di responsabilita’, di prediligere l’unita’ del fronte moderato e di dare un forte segnale in tal senso. Un gesto molto apprezzato da Forza Italia e che testimonia ancora una volta la caratura e lo spessore di Liris che intendo pubblicamente ringraziare per il suo atteggiamento signorile e costruttivo”. “La convergenza sul nome di Biondi e’ un esempio concreto di lungimiranza politica che intende dare valore e piu’ peso specifico alla coalizione, d’intesa con l’indirizzo nazionale ma anche con il contributo propositivo delle rappresentanze locali, in primo luogo lo stesso Liris e il coordinatore cittadino dell’Aquila Stefano Morelli. In questo scenario va evidenziato – conclude Pagano – che Forza Italia all’Aquila mostra un significativo radicamento, come rilevato dal sondaggio effettuato nei giorni scorsi. Un’ottima base di partenza per un significativo contributo alla vittoria del centrodestra all’Aquila”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Settimana ricca di appuntamenti in Consiglio regionale

La settimana politica in Consiglio regionale si apre con la seduta straordinaria della Prima Commissione “Bilancio, affari generali e istituzionali”, prevista …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *