Pescara, due posti attivati a Terapia Subintensiva Pediatrica

Operativi i 2 posti letto di Terapia Subintensiva Pediatrica ad Alta Attivita’ Assistenziale, autorizzati e finanziati dalla Regione con delibera di Giunta n81 del 12 febbraio scorso che si trovano nella Uoc di Pediatria dell’Ospedale di Pescara. Apporto determinante per la loro creazione e’ venuto da Andrea Sciarretta, presidente della Onlus “Progetto Noemi”, associazione in prima linea per ottenere cure migliori e assistenza per bimbi come la figlia Noemi, di 5 anni, affetta da Atrofia muscolare spinale (Sma1). Vi potranno essere ricoverati piccoli pazienti affetti da patologia Neuromuscolare Degenerativa, da grave Insufficienza Respiratoria, da Stato di Male Epilettico, da Stato Settico, Malattie metaboliche scompensate (diabete), intossicazioni da farmaci o da sostanze chimiche. Nel 2017, 5 pediatri, 4 infermiere pediatriche e 2 infermieri della Rianimazione hanno espletato il percorso di formazione predisposto dalla ASL di Pescara all’Istituto di alta specializzazione Gaslini di Genova. Successivamente, i pediatri e infermieri “formati” hanno favorito la diffusione delle informazioni acquisite fra gli altri Medici ed Infermieri della Pediatria.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Dal Ministero della Salute 29 milioni per l’emergenza Covid-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *