Pezzopane e Pietrucci chiedono la proroga per le agevolazioni sulle bollette nel cratere

Con una lettera inviata al ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e per conoscenza al presidente dell’Anci Abruzzo Gianguido D’Alberto, il consigliere regionale Pd Pierpaolo Pietrucci e l’onorevole Stefania Pezzopane chiedono al ministro di intervenire sulla decisione di Arera (Autorita’ di regolazione per energia reti e ambienti) che ha optato per la mancata proroga delle agevolazioni sul pagamento delle bollette “relativa agli immobili inagibili nelle aree del cratere sismico – scrivono -, nonostante il Decreto Agosto prevedesse tale possibilita’”. Un “accanimento” verso le popolazioni vittime del sisma 2016-2017 per Pietrucci e Pezzopane e un provvedimento “ingiusto” contro il quale chiedono, sostanzialmente, di prendere una posizione netta. “Lei sa bene – proseguono rivolgendosi Patuanelli – che la condizione delle migliaia di famiglie sfollate dopo il sisma e’ ancora penosa e i gravissimi ritardi della ricostruzione si stanno finalmente superando solo ora grazie all’impulso del Commissario Legnini. Ma ripristinare subito il pagamento degli oneri fissi delle bollette anche sugli immobili inagibili o che si trovano in zona rossa e dunque sono inaccessibili e inutilizzabili, sarebbe al tempo steso un danno e una beffa. Peraltro, il Decreto Agosto – spiegano – aveva sancito una significativa proroga con la sospensione sino al prossimo 31 dicembre, del pagamento delle bollette dell’acqua per le utenze dei Comuni del cratere sismico, anche di coloro che vivono in edifici agibili; una proroga applicata anche alla parte fissa delle bollette di luce e gas. Oggi, con questa decisione di Arera si torna al punto di partenza”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sistema idrico del Gran Sasso, scoperti 7 km di canalizzazioni sotto l’autostrada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *