Ricostruzione, Marsilio promette un’accelerazione nel teramano

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, nella sua prima visita post elezioni a Teramo, all’Ufficio speciale per la ricostruzione ha tenuto un incontro di quasi un’ora con il direttore reggente, Vincenzo Rivera, e i vice Antonio Iovino e Giancarlo Misantoni. Sono stati affrontati i temi urgenti della nuova organizzazione del personale alle dipendenze dell’Ufficio (che fino al 31 dicembre scorso è stato retto dall’ingegnere Marcello D’Alberto) e degli emendamenti che l’Abruzzo ha chiesto vengano inseriti nel cosiddetto decreto legge Catania: piccole modifiche che influiscano sul decreto legge 189 che regola la ricostruzione e possa snellire le procedure per il rientro a casa degli sfollati, a Teramo ancora oltre quattromila. Marsilio ha precisato che l’obiettivo principale della nuova amministrazione regionale è il “rientro a casa delle persone colpite dal terremoto e la ristrutturazione degli edifici danneggiati. Bisogna cambiare passo – ha detto Marsilio – I numeri sono impietosi fino a fine 2018, c’è stato un primo cambio di passo, gli uffici ci riferiscono che dalla prossima settimana saranno azzerati i ritardi nei pagamenti per gli stati di avanzamento dei lavori. Vedremo se a regime la macchina sarà in grado di reggere e in questo senso il tavolo tecnico di confronto di domani a Roma sarà importante”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Protezione civile, siglato accordo di collaborazione tra Agenzia regionale e Direzione marittima di Pescara

La valorizzazione dei rapporti di collaborazione tra la Protezione Civile regionale e la Direzione Marittima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *