Rotondi: le elezioni politiche non si giocheranno tra gli attuali protagonisti

“La pandemia si attorciglia nelle rivolte di piazza, e subito i medium della politica evocano il fantasma della solidarieta’ nazionale” Lo scrive In un articolo per ‘Formiche’ il vicepresidente dei deputati di Forza Italia Gianfranco Rotondi. “Gia’ – prosegue Rotondi – Come se Trump nella pandemia avesse teso la mano all’avversario, o la Merkel avesse cambiato il governo, o Macron avesse cercato la Le Pen. Non funziona cosi’. La solidarieta’ nazionale e’ uno stato d’animo collettivo, non una formula politica. Lo fu in Italia, negli anni del terrorismo, ma non funziono’ neppure allora”. “Ora si parla di un governo con ‘tutti dentro’, ma il virus non c’entra niente. Certo, la debolezza dell’Italia nella lotta al virus e’ stata la divisione delle forze decisionali: ma questo attiene al difficile equilibrio tra regioni e stato, non ai rapporti tra le forze politiche. Si puo’ dire persino che l’opposizione non abbia disturbato piu’ che tanto il manovratore, al di la’ di proclami piuttosto blandi. Non e’ il virus a evocare un nuovo governo. La verita’ e’ che sotto il fuoco dell’epidemia la politica cova le contraddizioni di prima”. Basteranno le attuali contraddizioni “a far cadere Conte e a provocare la nascita di un governo bipartisan? Difficile” afferma Rotondi, che prosegue: “Conte forever, allora? Dipende da lui. In questi giorni ha perso colpi, forse inevitabilmente. Ma il boccino e’ in mano sua: se da’ segni di vita, e di vitalita’, difficilmente potra’ essere scalzato. E arrivera’ sano e salvo alle elezioni politiche. Che saranno imprevedibili, e non si giocheranno tra gli attuali protagonisti. Con un elettorato italiano sempre piu’ mobile: si e’ visto alle amministrative, dove a Bari, Napoli, Chieti, la destra ha votato per la sinistra, e in Veneto e Liguria, dove e’ avvenuto il contrario”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pezzopane e Pietrucci chiedono la proroga per le agevolazioni sulle bollette nel cratere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *