Servizi online delle Pubbliche Amministrazioni, l’Abruzzo sotto la media nazionale

Nel 2022, il 55,7% dei Comuni in Abruzzo permette di svolgere online l’intero iter, dall’avvio alla conclusione, di almeno un servizio pubblico locale. Il dato è di gran lunga inferiore rispetto alla media nazionale, pari al 70,4% secondo il rapporto su Pubblica amministrazione locale e Ict curato dall’Istat. Tra i servizi offerti online vi sono la visualizzazione o acquisizione di informazioni, offerto dal 96,7% dei Comuni, il download di modulistica (88,5%) e l’inoltro online della modulistica (73,8%).

Tra le funzionalità relative ai servizi offerti vi sono la prenotazione di appuntamenti con gli uffici dell’amministrazione, disponibile nel 20% dei Comuni, la segnalazione disservizio per il servizio digitale (10,8%), la richiesta e ricezione di assistenza per il servizio digitale (7,9%), l’accesso agli atti (29,8%), la ricezione di messaggi e notifiche delle scadenze (20%) e l’indicazione del livello di soddisfazione degli utenti (12,8%). Per quanto riguarda le modalità di accesso ai servizi online, le principali sono lo Spid, 64,9% dei casi, e la carta d’identità elettronica (49,8%). Se il 16,1% dei Comuni dispone di uffici o servizi di informatica autonomi, nel 18,4% dei casi i dipendenti hanno partecipato ad attività formative in ambito Ict.

La totalità dei Comuni è dotata di pc, il 60% ha anche computer portatili, l’84,3% dispone di lettori di smart card, il 74,1% di strumenti di videoconferenza e il 79% di reti locali senza fili. Il 59% dei comuni dispone di una rete intranet, usata principalmente per applicazioni operative, per servizi e utilità e per ottenere informazioni. Sul fronte velocità di connessione, il 38,4% dei Comuni viaggia tra 30 e meno di 100 Mbit/s, mentre solo il 7,2% naviga ad almeno 1 Gbit/s; il 9,8% degli enti locali viaggia ancora a meno di 10 Mbit/s. Il 36,4% delle amministrazioni utilizza cloud computing, dato più basso della media nazionale del 53,6%. Le dematerializzazione documentale è presente nell’86,6% dei Comuni abruzzesi. Nel 58,7% dei casi vengono forniti punti di accesso wi-fi gratuiti sul territorio. Ancora basso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale: solo nel 5,9% dei Comuni vengono utilizzati strumenti del genere. Sul fronte sicurezza, il 71,5% delle amministrazioni abruzzesi non ha formalmente nominato un responsabile.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, Avs ufficializza il sostegno al candidato sindaco Carlo Costantini

L’Alleanza Verdi Sinistra ufficializza l’adesione alla coalizione che sostiene la candidatura di Carlo Costantini a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *