Affidamento servizi dalla Regione, indagati due dirigenti

Avviso di conclusione di indagini della Procura della Repubblica di L’Aquila ai dirigenti della Regione Abruzzo Antonio Sorgi e Iris Flacco, all’ex amministratore della societa’ Metron Srl di Mosciano Sant’Angelo  Ercole Cauti e all’ex presidente del Consiglio d’amministrazione della Fira Rocco Micucci. Per i quattro l’ipotesi di reato sono associazione per delinquere finalizzata alla commissione di turbata liberta’ degli incanti, per fatti commessi secondo la Procura tra il 2009 ed il 2013. Il filone di indagine – scaturito da altra indagine della stessa procura su un bando di gara per ampliare il cimitero di Francavilla – e’ su un presunto illecito affidamento di servizi e forniture per la gestione e l’assistenza tecnica di progetti finanziati con fondi europei gestiti dalla Regione. Nell’inchiesta, condotta dai pm Antonietta Picardi e Simonetta Ciccarelli, l’ipotesi investigativa e’ che Sorgi, in concorso con Flacco, potrebbe aver sfruttato il suo ruolo apicale all’interno della struttura regionale per favorire il suo amico imprenditore Cauti, titolare della Metron, societa’ specializzata nella gestione procedurale e finanziaria di programmi europei, il quale si e’ aggiudicato cinque commesse pubbliche, per centinaia di migliaia di euro, relative alla redazione e alla gestione di progetti europei in materia di sfruttamento di risorse energetiche e protezione dell’ambiente, all’esito di procedure di gara che sarebbero state turbate in suo favore. In due dei casi la societa’ che si e’ formalmente aggiudicata la gara e’ stata la Fira, ma le attivita’, per la Procura, sarebbero state in concreto gestite dalla Metron, sulla base di pregressi accordi intercorsi con Micucci. Gli avvisi di conclusione delle indagini sono stati consegnati agli uomini della Squadra mobile di Pescara, su delega della Procura di L’Aquila. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

L’occupazione in Abruzzo subisce un tracollo del 6,5 per cento nel primo semestre 2022

Tra il IV trimestre 2021 e il II trimestre 2022, gli occupati subiscono una flessione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.