Brevetti, crescita record in provincia di Chieti

Italia da record nel 2022 per le domande di brevetto pubblicate dall’Epo (European Patent Office): l’anno scorso sono state 4.773, 218 in piu’ di quelle del 2021, con una crescita del 5 per cento. Come emerge dall’analisi effettuata da Unioncamere e Dintec, dal 2016 l’aumento delle domande italiane di brevetto europeo e’ risultato pressoche’ continuo, con una variazione del 33 per cento tra il 2015 e il 2022, quando il nostro Paese ha raggiunto il miglior risultato del decennio, mantenendo cosi’ la quinta posizione per capacita’ inventiva nell’Epo tra i paesi Ue e l’undicesima tra tutti i paesi del mondo. Tra il 2021 e il 2022 la crescita delle domande pubblicate dall’Epo e’ stata trainata dalle attivita’ di ricerca, sviluppo e innovazione nel Nord-Est e nel Mezzogiorno (rispettivamente, +6 per cento e +29 per cento). Nella prima macroarea le regioni piu’ dinamiche sono risultate il Friuli-Venezia Giulia (+21 per cento) e il Trentino-Alto Adige (+12 per cento); nella seconda l’Abruzzo (+93 per cento), la Campania (+46 per cento) e la Puglia (+14 per cento). Nelle altre grandi circoscrizioni del Paese, le variazioni piu’ significative nel numero delle domande si sono registrate in Liguria (+28 per cento) e in Umbria (+57 per cento). A sorpresa, la provincia che l’anno scorso ha messo a segno una crescita straordinaria e’ quella di Chieti, che registra 63 domande pubblicate dall’Epo (47 in piu’ rispetto alle 16 del 2021). Un risultato davvero lusinghiero, che stacca anche quello eccellente di Bologna (+38), Milano (+25) e di Bolzano e Pordenone (+22). Nel lungo periodo che va dal 2008 al 2022 le domande di brevetto europeo dell’Italia sono state 61.253 in tutto; di queste 10.131, quasi il 17 per cento, hanno origine nella provincia di Milano.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cinque per mille, in Abruzzo destinato ai Comuni 186.883 euro

Sono 534.760 i contribuenti italiani che hanno deciso, nel 2023, di destinare il 5 per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *