Cammino del Pellegrino, 320 chilometri con lo zaino in spalla da Roma a Manoppello

Da Roma a Manoppello sulle tracce del Sacro Velo percorrendo idealmente la strada dell’anonimo forestiero che nel Cinquecento portò in Abruzzo, proprio il Sacro Velo, fino ad allora conservato a Roma. Torna dal 6 al 18 maggio il tradizionale appuntamento con il Cammino del Pellegrino, l’itinerario turistico e di fede che unisce due Regioni, 37 Comuni e 42 località tra Abruzzo e Lazio. Zaino in spalla, su sentieri, vecchie mulattiere, sterrati, carrarecce e tratti della vecchia via consolare Tiburtina-Valeria, tra Lazio ed Abruzzo, con partenza dalla chiesa di Santo Spirito in Sassia di Roma ed arrivo alla Basilica del Volto Santo di Manoppello, dove è custodita un’importante reliquia per la cristianità: il Velo della Veronica che ritrae l’immagine di un volto maschile ritenuto essere quello di Cristo.

Suddiviso in dodici tappe, distribuite su 320 chilometri, l’itinerario storico, ambientale e religioso solca, per gran parte, la vecchia via consolare Tiburtina Valeria, si addentra verso colline e pianure che offrono scorci di autentica bellezza e attraversa borghi antichi e cittadine collegando la capitale a Manoppello Sono già oltre cento i camminatori che parteciperanno ad un’esperienza che si preannuncia unica e che hanno l’invito dell’omonima associazione, mentre molti altri potranno decidere di aggiungersi al gruppo anche solo per singole tappe.

Per mettersi in viaggio, anche in altri momenti dell’anno, si può consultare il sito www.ilcamminodelpellegrino.it

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Anac: nessuna incompatibilità per l’assessore Quaglieri

“L’Anac ha deliberato ‘l’assenza di criticità’ relativamente alla presunta incompatibilità dell’assessore Quaglieri”. Lo ha fatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *