Donate 185 tonnellate di prodotti per la colletta alimentare

 Nel corso della Giornata nazionale della colletta alimentare che e’ tornata anche in presenza nella giornata di sabato scorso, in Abruzzo sono state donate 185 tonnellate di prodotti, pari a 370 mila pasti (un pasto corrisponde a un mix di 500 grammi di alimenti, stima adottata dalla European food bank federation), in circa 350 supermercati, grazie al coinvolgimento di oltre 3 mila volontari. Nel dettaglio, a Pescara e provincia sono state donate 56 tonnellate, 41 a Chieti, 52 a Teramo e 36 a L’Aquila. A livello nazionale, sono state raccolte 7 mila tonnellate, pari a 14 milioni di pasti. “Anche questa venticinquesima edizione della Giornata nazionale della colletta alimentare – commenta Antonio Dionisio, presidente del Banco alimentare Abruzzo – si e’ caratterizzata per una grande bellezza: quella che abbiamo avuto modo di vedere negli occhi dei nostri volontari, nella passione e nell’entusiasmo di tutti i nostri amici che da anni condividono con noi questo gesto, e che si e’ resa concreta dal gesto di migliaia di donatori, e resa possibile da un grande impegno organizzativo. E ora, questa bellezza ci permettera’ di continuare a fare quello che gia’ facciamo ogni giorno: aiutare chi aiuta. Grazie di cuore a tutti!”. “Un gesto capace di unire in un momento in cui tutto sembra volerci dividere: dalla ripresa del virus, ai contagi crescenti, all’insicurezza economica. La giornata della Colletta ci manifesta che sono i fatti, i gesti che innanzitutto educano, noi, i nostri figli, tutti, e possono realizzare autentica solidarieta’ e coesione sociale”, ricorda Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco alimentare onlus. Quanto raccolto sara’ distribuito nelle prossime settimane a 188 strutture caritative convenzionate che assistono in Abruzzo 32.370 persone.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rapporto Oxfam, aumentano le diseguaglianze tra i più ricchi e i poveri

A fine 2020, il 20% piu’ ricco degli italiani deteneva oltre due terzi della ricchezza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *