Nel weekend del Black Friday hanno deciso di fare acquisti oltre quattro italiani su dieci

Nel weekend del Black Friday hanno deciso di fare acquisti oltre quattro italiani su dieci (il 41%) per approfittare delle promozioni e delle iniziative vantaggiose previste nei negozi, nei mercati e su internet, ma anche della preoccupazione sulla risalita dei contagi e dell’arrivo di eventuali future chiusure per lo shopping delle feste.

Lo sostiene un sondaggio Coldiretti che sottolinea come “molti cittadini hanno deciso di approfittare degli sconti per fare lo shopping di Natale, nonostante le nuove limitazioni con l’obbligo di mascherine all’aperto e i contingentamenti nei centri storici di alcune grandi citta’ ma anche per le preoccupazioni per l’arrivo della nuova variante Omicron”. La tendenza nazionale – sottolinea la Coldiretti – e’ quella di spalmare infatti le offerte durante l’intero week end, cosi’ da favorire quanti approfittano dell’appuntamento soprattutto per fare gli acquisti di Natale in anticipo. Complessivamente si stima che il giro di affari quest’anno in Italia sfiora i 3 miliardi di euro, tra le vendite on line, in crescita a 1,8 miliardi (+21% secondo l’Osservatorio e-commerce B2c Netcomm-Politecnico di Milano) e quelle nei negozi tradizionali. Coldiretti aggiunge che anche se si tratta di una iniziativa nordamericana nata gia’ negli anni ’60, si sono moltiplicate anche a livello nazionale le promozioni commerciali per l’occasione che si allargano dal web ai grandi gruppi commerciali, dal food delivery ai negozi di quartiere. Tra i prodotti piu’ gettonati- sostiene l’organizzazione- ci sono tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza ed enogastronomia. Una emergenza – conclude Coldiretti – che ha favorito l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola .

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rapporto Oxfam, aumentano le diseguaglianze tra i più ricchi e i poveri

A fine 2020, il 20% piu’ ricco degli italiani deteneva oltre due terzi della ricchezza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *