Elezioni, i primi exit poll premiano il centrodestra guidato da Fratelli d’Italia

Per il Senato in base ai primi Exit poll del Consorzio Opinio Italia per la Rai la stima dei seggi, con una copertura del campione dell’80%, alle 23.00 indica per il centro destra una forchetta tra 111 e 131, per ii centro sinistra tra 33 e 53, per il movimento 5 stelle tra 14 e 34. Azione e Italia viva sono stimati tra i 4 e i 12 seggi, Italexit zero seggi, altre forze tra 3 e 5. In base ai primi exit poll diffusi da Opinio Rai, Fratelli d’Italia sarebbe il primo partito con una percentuale tra il 22 e il 26 per cento. Molto staccati gli altri partiti della coalizione di centrodestra con la Lega sarebbe tra l’8,5 per cento e il 12,5 per cento, mentre Forza Italia tra il 6 e l’8 per cento. Quindi la coalizione unita arriverebbe tra il 41 e il 45 per cento. Tra i partiti di centrosinistra, sempre secondo i dati di Opinio, in testa il Partito democratico con una percentuale che oscilla tra il 17 e il 21 per cento, seguito dal Movimento 5 stelle (13,5-17,5 per cento). Il terzo polo di Matteo Renzi e Carlo Calenda si attesterebbero tra il 6,5 e l’8,5 per cento

Il Centrodestra (Fdi, Lega, FI e Nm) avrebbe tra il 41 e il 45% dei voti alla Camera. Alla Camera il centrodestra avrebbe 227-257 seggi e il centrosinistra 78-98. E’ la stima del Consorzio Opinio per la Rai, secondo i primi exit poll con un campione dell’80%. Il Movimento 5 stelle è stimato tra 36 e 56, Azione-Iv 15-25. Il Centrosinistra (Pd, Verdi-Si, Impegno Civico e +Europa) sarebbe tra il 25,5 e 29,5% alla Camera. Il Terzo Polo di Calenda e Renzi sarebbe tra il 6,5% e l’8,5% alla Camera. Il MoVimento5s sarebbe tra il 13,5 e il 17,5.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Svimez, mezzo milione di nuovi poveri al Sud a causa dello shock inflazionistico

A causa dei rincari dei beni energetici e alimentari l’incidenza delle famiglie in poverta’ assoluta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *