Evasione fiscale, nel 2021 i Comuni hanno recuperato 6,5 milioni

Nel 2021 i Comuni hanno recuperato nella loro attività di contrasto all’evasione fiscale oltre 6,5 milioni di euro in lieve aumento dello 0,7% rispetto all’anno precedente. E’ il dato che emerge da uno studio della Uil, secondo cui sono 215 i Comuni (solo il 2,9% del totale) che hanno partecipato al contrasto all’evasione a fronte dei 279 dell’anno precedente. “Dati – commenta il sindacato – che consideriamo davvero molto deludenti”. Dal 2010, anno in cui fu introdotta la norma della compartecipazione dei Comuni al contrasto all’evasione fiscale, le amministrazioni hanno recuperato 129,8 milioni di euro frutto di segnalazioni “qualificate” all’Agenzia delle Entrate, rileva la Uil. “Se analizziamo l’andamento delle somme recuperate – spiega la segretaria confederale Ivana Veronese – si è passati da 1,1 milioni di euro del primo anno (2010), a 21 milioni di euro (il picco) del 2014 e poi in caduta libera fino a 6,5 milioni degli ultimi due anni”. Tra le città metropolitane, Milano è quella che recupera l’evasione maggiore, 1,8 mln. A seguire Genova, Torino, Milano e Bologna. E ancora:Firenze, che ha incassato 58 mila euro; Roma 53 mila euro; Venezia 36 mila euro; Reggio Calabria 18 mila euro; Napoli 4 mila euro; recupero zero fine per Messina, Palermo, Catania, Bari e Cagliari. Complessivamente, dunque, i comuni lombardi hanno recuperato oltre 2,7 miliardi di euro, in Emilia-Romagna sono stati recuperati 1,6 milioni di euro, in Liguria 943 mila euro, in Toscana 565 mila euro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Truffe dei finti incidenti, maxi operazione di Polizia e Guardia di Finanza a Chieti

Operazione di Polizia Giudiziaria condotta dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *