Frode fiscale da 12 milioni, l’inchiesta tocca anche l’Abruzzo

La guardia di finanza di Terni ha effettuato sequestri per un totale di 12 milioni e 552.360,53 euro in Italia e all’estero nell’ambito di un’indagine su crediti fiscali, in particolare Iva, generati da presunte false fatturazioni.

Gli investigatori hanno dato esecuzione a un provvedimento cautelare patrimoniale nei confronti di 42 persone fisiche e di 39 giuridiche emesso dal gip di Terni per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, alle indebite compensazioni, all’emissione di fatture per operazioni inesistenti, al riciclaggio ed all’autoriciclaggio.

Sono stati individuati e colpiti da provvedimento – riferisce la guardia di finanza in un comunicato – complessi aziendali, beni e disponibilità finanziarie degli indagati nel territorio di Terni e di altre 14 province, Milano, Torino, Novara, Verona, Lucca, L’Aquila, Teramo, Viterbo, Roma, Napoli, Potenza, Catania, Sassari e Nuoro, nonché in Romania, grazie alla collaborazione delle Autorità giudiziarie tramite Eurojust.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Esame di maturità, le tracce per la prova di italiano

Al via la prima prova degli esami di maturità per 10.652 candidati in Abruzzo. Pirandello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *