Il manager Roberto Fagnano morto per infarto

Il capo del Dipartimento Salute della Regione Abruzzo, Roberto Fagnano, 56 anni, originario di Campobasso, e’ morto stamani a causa di un infarto. Il manager si era sentito male nella sua casa nel capoluogo teramano. Le sue condizioni era apparse subito gravissime. E’ stata la moglie a chiamare i soccorsi: gli operatori del 118 lo hanno trasferito in pochi minuti nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Mazzini di Teramo, dove pero’ ogni tentativo o manovra rianimatoria sono stati vani. Il manager non aveva particolari problemi di salute, ieri sera aveva avuto una cena di lavoro all’Aquila e poi era ripartito per Teramo intorno alle 22, prima della chiusura del traforo del Gran Sasso per manutenzione. Fagnano era stato nominato nei mesi scorsi a capo del Dipartimento Salute dal nuovo governo regionale di centrodestra, nonostante al vertice della Asl provinciale di Teramof osse stato nominato dalla precedente maggioranza di centrosinistra guidata da Luciano D’Alfonso. Nel ruolo apicale regionale e’ stato voluto dal presidente, Marco Marsilio, e dall’assessore regionale alla Salute, Nicoletta Veri’ che ha raggiunto Teramo insieme all’assessore regionale Piero Fioretti, che hanno poi tenuto una conferenza stampa per ufficializzare il decesso, insieme al direttore generale facente funzioni, Maurizio Di Giosia, a quello sanitario, Maria Mattucci, al sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, e al direttore del Dipartimento di cardiologia, Cosimo Napoletano. In mattinata ha raggiunto l’ospedale Mazzini di Teramo anche il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio.

I messaggi di cordoglio

“A nome mio e dell’intera Giunta regionale esprimo il cordoglio per l’improvvisa scomparsa del dottor Roberto Fagnano. In questi pochi mesi di lavoro comune ho avuto modo di apprezzarne, oltre alle qualita’ umane, la professionalita’ e l’esperienza in un settore cosi’ delicato e complesso come quello della sanita’. Ai familiari le piu’ sentite condoglianze da parte della Regione Abruzzo”. Queste le parole del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio

“La scomparsa prematura di Roberto Fagnano rappresenta una grave perdita umana e professionale per la nostra regione. Esprimo il mio personale cordoglio ai familiari”. Così commenta il consigliere regionale e capogruppo Lega, Pietro Quaresimale, la notizia della morte del Direttore del Dipartimento della Salute di Regione Abruzzo. “Fagnano è stato un uomo di grande rigore e cortesia, fedelmente legato all’Istituzione che serviva, conscio di gestire un settore con le maggiori ricadute sociali”.

“Apprendiamo con grande dispiacere la notizia dell’improvvisa scomparsa del Capo Dipartimento Salute di Regione Abruzzo, Roberto Fagnano. In questo momento di profondo dolore, rivolgiamo il nostro pensiero e le più sentite condoglianze alla famiglia e a tutti i suoi cari”. Lo affermano i Consiglieri regionali in Regione Abruzzo del gruppo del MoVimento 5 Stelle

“Sono rimasto profondamente toccato dall’improvvisa e prematura scomparsa di Roberto Fagnano, ex manager della Asl di Teramo e che attualmente ricopriva il ruolo di Direttore del Dipartimento della Salute – afferma il capogruppo PD Silvio Paolucci –  Ho avuto modo di conoscerlo nel 2014, di poterne avere la collaborazione con la Giunta Regionale nel corso della precedente legislatura e di continuare ad apprezzare le sue doti anche dopo la fine dell’esperienza di governo. Ci eravamo sentiti solo qualche ora fa per confrontarci sulla realtà dei territori, ci sentivamo ogni volta che c’era bisogno di una visione tecnica che fosse completa e competente. Con lui scompare una professionalità importante, che ha dato alla sanità non solo teramana la sua esperienza e la sua passione, senza mai perdere di vista i bisogni della comunità e senza mai tirarsi indietro di fronte al lavoro, anche quello più duro, che abbiamo portato avanti con scelte e provvedimenti sempre condivisi. Alla famiglia e a tutti i suoi cari le mie più sentite condoglianze”

“Oggi è per me un giorno di profondo cordoglio. Con Roberto Fagnano ho trascorso cinque anni condividendo riflessioni, difficoltà e lavoro. Ha guidato la ASL di Teramo nel momento storico più difficile, quello del commissariamento, senza mai perdere di vista il fondamentale aspetto umano che la sanità deve custodire. Roberto Fagnano era un professionista preparato e naturalmente portato, nella sua azione, a privilegiare il rapporto sincero con le persone prima ancora che quello con le Istituzioni. La sua prematura e repentina scomparsa mi addolora perché se n’è andato un amico vero” è quanto dichiara il consigliere regionale Sandro Mariani. 

“Stamattina ho appreso dell’improvvisa morte del dott. Roberto Fagnano. Nei mesi di lavoro in Regione ed a seguito della sua nomina a capo del Dipartimento Salute, ho avuto modo di apprezzare in lui le migliori doti di uomo delle Istituzioni, una disponibilità non comune, un immediato impegno ed una estrema dedizione”. E’ la nota del consigliere regionale Marianna Scoccia che continua: ” Il rammarico di avere perso il Dott. Fagnano è davvero molto, in special modo dal punto di vista umano: ho trovato in lui una grande professionalità ed una signorilità nei modi e nel carattere che sono davvero rari. Per questo la sua prematura scomparsa lascia l’intera comunità Regionale attonita e privata di un fondamentale punto di riferimento. Esprimo alla famiglia i sentimenti del più vivo cordoglio”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Lavoro, occupati in calo di 28mila unità

Tra il quarto trimestre 2021 e il primo del 2022 gli occupati in Abruzzo subiscono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.