L’Aquila, uccide la moglie e i figli e poi si toglie la vita

Ha ucciso la moglie e i figli prima di togliersi la vita in una villa nella frazione di Tempera a L’Aquila. L’omicida sarebbe il medico aquilano Carlo Vicentini, primario di Urologia all’ospedale di Teramo in pensione da circa un mese. Avrebbe ucciso la moglie e due figli, Massimo di 43 anni, e Alessandra di 36, con una pistola regolarmente denunciata, poi si è tolto la vita.

Secondo le primissime indagini, all’origine del gesto potrebbero esserci le condizioni molto gravi del figlio Massimo attaccato a un respiratore, situazione che nell’ ultimo periodo lo aveva molto provato. L’omicidio-suicido risalirebbe a circa 24 ore prima del ritrovamento dei corpi da parte delle forze di polizia, avvenuta intorno all’ora di pranzo di oggi. Sul posto la Polizia e il magistrato di turno Guido Cocco. Gli inquirenti, che stanno in queste ore ascoltando i vicini, stanno cercando di ricostruire le circostanze in cui la tragedia è avvenuta, per capire se si sia trattato di un gesto premeditato o di un raptus.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Incidente stradale, morti due giovani nella galleria “I Pianacci”della tangenziale

Due persone, un giovane di 23 anni residente a Penne e una donna di 33 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *