Le anticipazioni del rapporto Svimez, il Sud riparte se si torna ad investire

Il “Rapporto Svimez 2019 sull’economia e la società del Mezzogiorno”, che si presenta domani nella nuova aula dei gruppi parlamentari della Camera, dovrebbe ribadire lo scenario annunciato nel corso dell’estate. Stando a quanto anticipato dal quotidiano “Il Mattino” nell’articolo a firma di Nando Santonastaso, il Sud avrà una ripresa forse nel 2020 «ma meno dello 0,4% che le “anticipazioni” estive avevano preventivato».

Secondo quanto riportato dal quotidiano, «A complicare lo scenario contribuirà la lenta dinamica occupazionale, ancora lontana dai ritmi che servirebbero per pareggiare almeno la situazione ante-crisi: lo 0,3% di occupati in più previsto da Svimez è sì in linea con la media nazionale ma resta pur sempre inferiore alle previsioni del Centronord (peraltro anch’esse non esaltanti) e soprattutto risulta condizionato dalla incertezza sulla reale ricaduta del Reddito di cittadinanza». Sarà dirimente l’impatto della manovra, perché come sostiene il presidente della Svimez Adriano Giannola, «tutte le manovre degli ultimi anni non hanno ridotto il divario, anche quando nel 2016 il Mezzogiorno ha rivisto la luce dopo un lunghissimo tunnel, iniziato nel 2008».

Il tutto concentrando le risorse per il Sud «e spenderle senza se e senza ma» si legge ancora nel pezzo.

 

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Bankitalia, in Abruzzo crescita del 6.3% nel 2021

In Abruzzo il 2021 è stato caratterizzato da una ripresa dell’attività economica. Secondo l’indicatore trimestrale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.