Manifatturiero, fatturato in calo del 9,3% nel 2020

Il settore manifatturiero italiano archivia il 2020 con un calo del fatturato del 9,3% a prezzi costanti, ‘inferiore alle attese’ e a quanto avvenuto nel 2009 dopo la grande crisi finanziaria (quando aveva registrato un tonfo del 16%). E’ quanto emerge dal Rapporto Analisi dei Settori Industriali presentato da Intesa Sanpaolo con Prometeia. La performance dell’anno ha beneficiato del recupero del secondo semestre, nonche’ della relativa tenuta dell’export (-8,8%), che ceduto meno rispetto a quanto visto in Germania (-9,1%) e Francia (-16%). Nel biennio 2021-2022 e’ ora atteso un rimbalzo (rispettivamente +8,4% e +5,3%), che unito alla spinta inflativa comportera’ il recuperto dei livelli pre Covid a fine anno a prezzi correnti e il sorpasso della soglia dei mille miliardi di fatturato nel 2022. A prezzi costanti, invece, il recupero del 2021 sara’ ancora parziale (-1,7%) e i livelli pre Covid saranno raggiunti solo nel 2022.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Expo Dubai, le Regioni italiane riprese da Gabriele Salvatores

Ad ormai 100 giorni dall’inaugurazione di Expo 2020 Dubai entra nel vivo il percorso di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *