Pnrr, avvisi per la digitalizzazione dei Comuni italiani con 390 milioni di fondi

 “Sono partiti gli avvisi per la digitalizzazione dei Comuni italiani ed è entrata nel vivo l’implementazione del Pnrr con il rafforzamento e la diffusione di strumenti consolidati, affidabili ed efficienti: l’identità digitale (Spid/Cie), il sistema di pagamento pagoPA e il punto unico di accesso per i servizi pubblici digitali app IO”. Così una nota del dipartimento per la Trasformazione digitale della presidenza del Consiglio, spiegando che i primi avvisi pubblicati ammontano a 390 milioni di euro: 100 per l’identità digitale, 200 per il sistema di pagamento pagoPA e 90 per app IO. Il 40% delle risorse è destinato ai Comuni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia). Le misure sono previste dalla Missione 1 Componente 1 del Pnrrr (Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA), investimento 1.4.3 (pagoPA e app IO) e 1.4.4 (identità digitale). “Da oggi le PA possono registrarsi su PA digitale 2026, accedere ad un’area riservata, richiedere i fondi destinati all’ente e ricevere un’assistenza dedicata. I Comuni non devono presentare progetti per ricevere un finanziamento. Riceveranno infatti un voucher economico predefinito, basato sulla dimensione dell’ente, come anche sulle scelte fatte in fase di candidatura. Queste due variabili determinano l’ammontare del finanziamento. L’erogazione delle risorse sarà conseguente al raggiungimento di determinati obiettivi. Gli avvisi scadranno il 2 settembre 2022. Dalla pubblicazione dell’avviso in poi sono previste delle finestre temporali di 30 giorni al termine delle quali il dipartimento provvederà a finanziare le istanze pervenute nel periodo di riferimento. I primi esiti saranno pubblicati dal 3 maggio 2022”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Autostrade A24 e A25, il ministro Salvini conferma l’impegno per il taglio dei pedaggi

Conclusa la riunione al Mit sulla A24/A25 con una delegazione di sindaci di Abruzzo e Lazio, dove …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *