Rincari record per olio di semi, pasta e verdura

Rincari record per la spesa secondo Coldiretti che ha riscontrato incrementi del +23,3% dell’olio di semi e del +6,2% dei gelati. L’associazione ha redatto la lista dei rincari che per cibo e bevande si stima siano del 6,7%. L’aumento maggiore riguarda gli oli di semi, soprattutto quello di girasole, seguiti da verdura fresca (+ 17,8%) e burro (+17,4%). Rincari a doppia cifra anche per la pasta (+13%), prosegue la Coldiretti, e frutti di mare (+10,8%) e farina (+10%). Seguono carne di pollo (+8,4%), frutta fresca (+8,1%), pesce fresco (+7,6%) e gelati (+6,2%). Esce dalla classifica il pane, pur se in aumento del 5,8%. Per la Coldiretti l’aumento dei costi “colpisce l’intera filiera agroalimentare, con i compensi riconosciuti agli agricoltori e agli allevatori che non riescono ormai neanche a coprire i costi di produzione”. Piu’ di un’azienda agricola su 10 (11%), prosegue la nota, “e’ in una situazione cosi’ critica da portare alla cessazione dell’attivita’, ma ben circa un terzo del totale nazionale (30%) si trova comunque costretta in questo momento a lavorare in una condizione di reddito negativo per effetto dell’aumento dei costi di produzione”. Una crisi che e’ anche una conseguenza dei rincari per gli acquisti di concimi, imballaggi, gasolio, attrezzi e macchinari che, rileva la Coldiretti, “stanno mettendo in crisi i bilanci delle aziende agricole”, con “aumenti dei costi che vanno dal +170% dei concimi al +90% dei mangimi al +129% per il gasolio”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ucciso minorenne con una coltellata nel parco in centro a Pescara

È un 17enne italiano il giovane ucciso ieri a Pescara, il cui corpo è stato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *