Solo l’11% dei 311 sindaci abruzzesi e’ donna

Solo l’11% dei 311 sindaci abruzzesi e’ donna, percentuale che vale 33 prime cittadine e il dodicesimo posto a livello nazionale nella classifica delle donne a capo di amministrazioni comunali. Alle 33 ‘sindache’ si affiancano 42 vice, tre presidenti di Consiglio comunale, 216 assessori e 607 consiglieri comunali. Emerge dalla ricerca Anci ‘Le donne amministratrici – La rappresentanza di genere nelle amministrazioni comunali’, presentata in occasione degli Stati generali delle Amministratrici, che si e’ svolta a Roma alla vigilia dell’8 marzo. In base ai dati del ministero dell’Interno, rielaborati dall’Area ricerche dell’Anci, le 42 ‘vicesindache’ collocano l’Abruzzo al 17/esimo posto a livello nazionale. Va molto meglio, invece, il dato relativo agli assessori, a conferma che “i sindaci abruzzesi si fidano delle donne quando c’e’ da affidargli responsabilita’ amministrative”, rileva l’associazione. Su 570 assessori comunali in totale, infatti, 216 e’ donna, pari al 37,9%, che vale il decimo posto a livello nazionale. Meno bene si collocano le donne consigliere comunali che in Abruzzo sono 607 su 2.506 (24,2% e 14/esimo posto assoluto). Per quanto riguarda i presidenti di Consiglio comunale in Abruzzo sono solo tre, su un totale di 23 Comuni che prevedono tale figura, dato che vale il penultimo posto a livello nazionale. A livello nazionale, negli ultimi 30 anni il numero di donne sindaco e’ cresciuto piu’ di sette volte, passando dai 145 comuni amministrati nel 1986 ai 1.097 del 2016, con un incremento di 31 unita’ (da 1066) rispetto al 2015. In generale, i municipi che nell’ultimo trentennio sono stati amministrati almeno una volta da una donna sindaca sono 2.752, cioe’ un terzo dei comuni (il 34,4%) ha avuto nel suo recente passato una donna al vertice dell’amministrazione.

Tra tutte le regioni italiane la palma di Regione con piu’ ‘sindaci in rosa’ spetta all’Emilia-Romagna, dove oltre la meta’ dei comuni e’ stato amministrato negli ultimi 30 anni da donne (175 comuni, pari al 52,4%); segue la Toscana (44,8%) e la Lombardia (42,5%). Dall’altra parte della graduatoria troviamo invece la regione Campania nella quale solo il 15,5% dei Comuni ha avuto sindaci donna e la Basilicata (solo il 19,1%). 

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Marsilio: salvi i fondi del Masterplan Abruzzo e per 22 opere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *