Un nonno su tre aiuta il bilancio domestico

In piu’ di una famiglia su tre (37%) i nonni aiutano il bilancio domestico e la loro presenza viene considerata positiva anche per il contributo affettivo e sociale che offrono ogni giorno. E’ quanto emerge da una rilevazione della Coldiretti sul proprio sito web in relazione alla Festa dei Nonni che in Italia riguarda circa 12 milioni di persone. La presenza di un pensionato in casa viene considerata dal 37 per cento degli italiani un fattore determinante per contribuire al reddito familiare nonostante il 63,1% dei pensionati prenda meno di 750 euro al mese secondo dati Inps, mentre il 35 per cento guarda ai nonni come un valido aiuto per seguire i bambini fuori dall’orario scolastico. C’e’ poi un 17 per cento che ne apprezza i consigli e l’esperienza, ed un 4 per cento che si avvantaggia del loro sostegno lavorativo a livello domestico. Ma c’e’ anche un residuo 7% di italiani che considera i pensionati un peso o un ostacolo. 

. La presenza dei nonni e’ sempre piu’ importante anche rispetto alla funzione fondamentale di conservare le tradizioni alimentari e guidare i piu’ giovani verso abitudini piu’ salutari nelle scuole e nelle case. Uno stile nutrizionale – ricorda Coldiretti – basato sui prodotti della dieta mediterranea come pane, pasta, frutta, verdura, carne, olio extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari che ha consentito una speranza di vita tra le piu’ alte a livello mondiale pari a 80,6 per gli uomini e a 85 per le donne. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Coronavirus, sono 3748 (di età compresa tra 2 mesi e 102 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo

Sono 3748 (di età compresa tra 2 mesi e 102 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *