Lavoro, Europasottocasa per far conoscere le opportunità

Portare l’Europa nelle piazze ma soprattutto permettere ai cittadini di conoscere tutte le opportunità di crescita e lavoro. Con questi obiettivi prende il via giovedì 6 ottobre a Teramo l’iniziativa “Europa sotto casa – La Regione scende in piazza“, manifestazione itinerante che toccherà le piazze principali delle quattro città capoluogo di provincia. Finanziato con fondi del POR FSE, “Europa sotto casa – ha sottolineato l’assessore Pietro Quaresimale – vuole favorire e incoraggiare l’incrocio domanda/offerta di lavoro e creare un canale preferenziale di confronto tra i cittadini e le imprese produttive”. Alla manifestazione organizzata dal Dipartimento Lavoro prenderanno infatti parte circa 60 aziende tra imprese produttive, organismi di formazione, agenzie per il lavoro e Università abruzzesi.

“Verrà allestito un villaggio del lavoro – spiega il direttore del Dipartimento Lavoro Renata Durante – dell’ampiezza di circa 500 metri quadrati all’interno del quale giovani, disoccupati e cittadini comuni potranno stabilire un contatto con i Centri per l’impiego, gli organismi di formazione per conoscere corsi di formazione e le agenzie per il lavoro per verificare le offerte di lavoro. Ci sarà spazio anche per le università che avranno modo di presentare la loro offerta formativa in tutte e quattro le tappe della manifestazione”.

Ma il dato nuovo è rappresentato dalla presenza delle maggiori aziende abruzzesi o multinazionali che hanno sede in Abruzzo. “Queste aziende porteranno avanti colloqui di lavoro – aggiunge l’assessore Quaresimale – e gli interessati possono prenotarsi per un colloquio su una piattaforma appositamente creata, decidendo l’azienda, il profilo professionale in base alla domanda e la tappa per l’incontro. È un sfida ambiziosa e impegnativa – prosegue l’assessore – ma il nostro intento è dare un segnale inequivocabile di vicinanza e di attività al servizio dei cittadini in un momento difficile”. Le quattro tappe di Europa sotto casa saranno caratterizzate da un programma della mattina che prevede un dibattito pubblico su tematiche specifiche come il lavoro, l’inclusione sociale e l’alta formazione e da un programma pomeridiano con workshop tematici da parte delle aziende, delle università e della rete Eures. Sempre aperto sarà invece l’accesso al villaggio da parte dei cittadini. Queste le tappe di Europa sotto casa: Teramo 6 ottobre piazza Martiri della Libertà; Chieti 14 ottobre Villa Comunale; L’Aquila 21 ottobre piazza Duomo; Pescara 28 ottobre piazza della Rinascita. Il villaggio è aperto al pubblico dalle 10 alle 18.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Agenas, occupazione nei reparti sale all’11% in 6 regioni

La percentuale dei posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri sale di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *