Al via la rassegna culturale “Barocco e Oltre”

 Comincia domani la rassegna culturale “Barocco e Oltre”, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio Comunale di Pescara e a cura dell’Associazione Culturale “Sinergie d’Arte”. Un excursus dal ‘600 ai giorni nostri in musica e incontri culturali che prenderà vita fino al 3 dicembre prossimo con diversi appuntamenti che saranno ospitati presso la Sala Consiliare di Palazzo di Città. “Un festival che è alla seconda edizione e che ha alle spalle un grande successo di pubblico e presenze della prima – dice il Presidente del Consiglio Comunale di Pescara Francesco Pagnanelli – Si mettono insieme forze vive e coraggiose della città, a partire dall’associazione Sinergie d’Arte che l’ha promossa e portata avanti con grande professionalità ed entusiasmo. Una manifestazione artistica tutta moderna per dare della cultura abruzzese un’immagine innovativa, radunando talenti a aprendo la casa comunale alla città. Il barocco che reinventa una nuova cultura: sicuramente un’idea vincente per la città e la cultura”. Domani in Sala Consiliare del Comune dalle 20,45, si aprirà la Rassegna concertistica: un viaggio di 1.400 anni con 6 concerti di musica classica vocale e strumentale. Inaugurerà la Rassegna il Concerto dei “I Violoncellieri”, l’ensemble d’archi diretto dal Maestro Gianluigi Fiordaliso, che nasce con il progetto “Musica d’Insieme realizzato dall’Associazione Culturale Modulazioni d’Arte. I trenta bambini provenienti da diverse scuole e comuni delle province di Pescara, Chieti e l’Aquila. Chiuderà il concerto dell’Ensemble Sinergie d’Arte, passando attraverso il concerto del liutista Manuel Virtù in programma l’8 ottobre; il coro polifonico Harmonia Mundi, il 22 ottobre; il duo pianistico fra me e la collega Milena Belousova il 5 novembre; il concerto del fagottista Francesco Palumbo il 19 novembre e infine il concerto del nostro Ensemble il 3 dicembre”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

“Io sono Abruzzo” con Federico Perrotta a Ortona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *