“Biblioteche pret a porter” a Francavilla al Mare

“Libridine” dà il via al risultato di una nuova campagna di sensibilizzazione: “Biblioteche pret a porter” (sic) a cura di Sophia APS con Demis De Luca e Matteo Colognoli.

Il progetto, è rivolto a tutta la cittadinanza per la raccolta di libri usati ai quali viene data una nuova vita, infatti vengono “rigenerati” catalogati e inseriti in librerie ad uso cittadino sparse sul territorio di Francavilla al Mare: le prime tre location individuate sono state la Biblioteca del MuMi, il Comune, ed il centro di aggregazione Zona Futura. Si procede poi con tre nuove postazioni presso le Scuole Medie Masci e il Liceo Scientifico “A.Volta”. In tutto i libri saranno più di 500 per dieci postazioni.

Viene data la possibilità di creare una vera e propria rete del libro grazie alle diverse sedi individuate e non convenzionali per il recupero dei libri donati dalle persone: “si tratta di un nuovo modello di integrazione tra comunità e libro – spiegano i promotori, – le nuove piccole biblioteche che vengono create con il recupero dei libri, danno vita a loro volta ad un’incessante catena di riassorbimento culturale”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Torna SquiLibri a Francavilla al Mare con la terza edizione

A Francavilla al Mare torna SquiLibri, Festival delle Narrazioni che accenderà l’estate di piazza Sirena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *