DigiMuse, un progetto europeo per i piccoli musei

Migliorare la visibilità dei piccoli musei valutando lo stato dell’arte della comunicazione e le peculiarità delle esposizioni permanenti: è il progetto europeo promosso e realizzato, come capofila, dalla Fondazione Genti d’Abruzzo, cofinanziato dal programma Erasmus+ della Commissione Europea. I due partner sono Institut De Haute Formationaux Politiques Communautaires (Belgio) e Internet Web Solution (Spagna).

“Si tratta di un’esperienza con cui la Fondazione implementa la sua pratica nella partecipazione a bandi e progetti europei, ponendosi per la prima volta come capofila” spiega il presidente Emilio Della Cagna. Il progetto coinvolge i piccoli musei (specificamente, ma non esclusivamente, demo-etno-antropologici) con tre percorsi: potenziare l’innovazione della funzione educativa e inclusiva delle strutture con soluzioni digitali; aumentare le opportunità di accesso al programma Erasmus; promuovere la collaborazione internazionale ponendo le basi per la creazione di un network europeo.

“Abbiamo effettuato una mappatura sui territori, procedendo a identificazione e analisi di soluzioni digitali innovative per promuovere l’inclusione sociale nei musei – racconta la direttrice della Fondazione Letizia Lizza – Abbiamo definito schede uniformi con la valutazione, per ogni struttura, di un rapporto costi benefici per ogni soluzione proposta. La seconda analisi ha riguardato i modelli di network tra associazioni europee, per stabilire criteri, strutture e modalità per l’avvio di un network di piccoli musei”.

La pubblicazione realizzata non è solo una guida utile dal punto di vista manageriale e della comunicazione, ma rappresenta un vero viaggio tra realtà che rappresentano il territorio di riferimento.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Taglio del nastro per l’International Imago Film Festival, a Teramo dal 27 luglio al 3 agosto

Torna per la terza edizione l’International Imago Film Festival che si sposta a Teramo dal 27 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *