Pescara battuto a Cosenza, finiscono le speranze di evitare la retrocessione

Con la pesante sconfitta per 3-0 subita a Cosenza, il Pescara retrocede in C dopo undici anni. Giornata amara per i colori biancazzurri dopo una stagione disastrosa e contrassegnata da una lunga serie di errori. Con quasi 40 calciatori in organico e tre tecnici alternatisi sulla panchina abruzzese (Oddo, Breda e Grassadonia), Fiorillo e compagni non hanno quasi mai dato l’impressione di poter riuscire a centrare la salvezza agguantata lo scorso anno ai rigori alla vigilia di ferragosto nei play-out con il Perugia. Previsto un repulisti generale in estate in vista del prossimo torneo. “Chiediamo scusa a tutti. La stagione e’ finita. Il de profundis era purtroppo nell’aria e sarebbe anche inutile parlare di quelle che sono state le avversita’”. A Cosenza, a nome della societa’ ha parlato il direttore sportivo Antonio Bocchetti: “Chiediamo scusa a tutti. Non si puo’ neanche commentare questa gara. Il Cosenza ha messo qualcosa in piu’ di noi e ha vinto. In questa stagione abbiamo commesso errori di valutazione su acquisti ed e’ chiaro che se si esonerano due allenatori problemi ci sono stati. La squadra purtroppo e’ venuta meno anche mentalmente. Pensavamo sul mercato di aver fatto delle buone cose, evidentemente ci sono stati degli errori”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Tennis tour 2021 I love Abruzzo

L’Abruzzo di scena in questa estate 2021 per il tennis che conta. Sarà un circuito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *