Sebastiani: “il Pescara non giocava contro Oddo”

I giocatori del Pescara”non andavano in campo per giocare contro l’allenatore Oddo, perche’ in realta’ avrebbero giocato anche contro loro stessi. Quando nonostante l’impegno i risultati non arrivano, si comincia a scoraggiarsi, subentra la depressione, tutto il resto e’ una conseguenza”. Cosi’ il presidente del club abruzzese Daniele Sebastiani dopo la sonante vittoria di ieri in casa contro il Genoa, la prima partita dopo l’esonero del tecnico Massimo Oddo e l’arrivo sulla panchina di Zdenek Zeman. “Questo e’ l’anno dei record – ha detto Sebastiani ai microfoni di ‘Radio anch’io sport’- tanti negativi, ma anche quello positivo, ieri e’ stata la vittoria piu’ pesante della storia del Pescara in Serie A. Zeman ha dato sicuramente qualcosa sul campo, ma ha dato molto nel liberare la la testa di questi ragazzi, che a mio avviso non sono sicuramente da primi posti in classifica, ma neanche meritano quella posizione che hanno oggi, soprattutto per quello che hanno fatto vedere in campo. Il Pescara ha lasciato per strada tanti punti che invece poteva portare tranquillamente a casa. ora abbiamo cominciato un altro campionato, ci dobbiamo credere e lo faremo finche’ non saremo condannati dalla matematica”.

“Siccome Pescara, purtroppo, e’ una piazza di quelle che dimentica presto, ho sempre detto che se c’e’ qualcuno meglio di Sebastiani, io sono disponibile. E’ chiaro che non mi lascio intimorire, non mi faccio cacciare da nessuno”. Cosi’ il Presidente del Pescara Daniele Sebastiani intervenuto oggi a Tutti Convocati su Radio 24, all’indomani del 5-0 del Pescara sul Genoa. “Non e’ che adesso il Mister e’ arrivato e in un giorno ha cambiato chissa’ che cosa – ha aggiunto Sebastiani a Radio 24 – Forse qualcosa nella testa dei giocatori che si sono un pochettino liberati da quel blocco che avevano, perche’ Oddo secondo me ha fatto un bel lavoro sin dal primo giorno in cui ha preso la squadra in mano due anni fa. Non ci dimentichiamo che ha portato questa squadra a fare due finali play off, di cui una vinta e l’altra persa per una traversa, ha lanciato molti giovani, per cui io non rimpiango nulla. Anzi, ringrazio Massimo per il lavoro che ha fatto e gli auguro veramente tutto il bene per il futuro, perche’ secondo me ha stoffa per fare bene”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

ARAN Cucine Panthers Roseto testimonial di Komen Italia per la lotta a tumori del seno

Presentata la partnership ufficiale tre la ARAN Cucine Panthers Roseto e la Susan G. Komen Italia, una delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *