Sentiero Italia CAI. Due ortonesi si preparano ad affrontare i 7 mila chilometri, un’impresa straordinaria mirata a documentare la bellezza del nostro Paese.

Due blogger, una tenda e un viaggio lungo la penisola per scoprire le bellezze italiche. Gli ortonesi Francesco Bernabeo e Michela D’Annibale, compagni nella vita e rispettivamente presidente e vice presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Searchgo, si preparano ad affrontare il Sentiero Italia CAI. Michela, in particolare, sarà la prima donna a percorrere il sentiero che collega, attraverso i suoi oltre 7 mila chilometri, tutte le regioni italiane. Un’impresa che sarà svolta nel pieno rispetto delle normative Anti-Covid e della natura. Il desiderio di Francesco e Michela, amanti della natura, dei borghi,della fauna, della flora e soprattutto della montagna è di far conoscere ai loro follower attraverso le immagini, video e articoli pubblicati sulle pagine social e sul blog https://searchgo.it  le bellezze che via via incontreranno lungo la strada. Il Sentiero Italia CAI partirà da Santa Teresa di Gallura (Sassari) il 29 gennaio 2022 con tappa d’arrivo a Muggia (Trieste) il 30 settembre 2022. Tutto il percorso verrà fatto in tenda e sacco a pelo con una pausa tecnica di 1 o 2 giorni ogni sette/dieci giorni in un luogo dove poter creare video. Il tempo stimato per la riuscita del progetto è quantificato in 210/250 giorni dalla partenza. I ragazzi dormiranno in tenda e cucineranno sul fornello nelle aree dove sarà possibile farlo. In Abruzzo, a circa metà percorso, ci sarà il cambio di attrezzatura. «Lungo tutte le tratte del cammino cercheremo di valorizzare l’inestimabile patrimonio artistico,culturale ed enogastronomico che la nostra nazione ha da offrire- spiegano Francesco e Michela- Montagne, borghi,prodotti tipici, luoghi sconosciuti e molto altro. Lo faremo attraverso dirette Facebook e Instagram, video montati sul nostro canale YouTube e articoli sul nostro blog a cadenza giornaliera/settimanale. Siamo blogger, ed è quello che ci piace fare». Il Sentiero Italia si sviluppa lungo l’intera dorsale appenninica, isole comprese e sul versante meridionale delle Alpi. Ideato nel 1983 da un gruppo di giornalisti escursionisti, riuniti poi nell’Associazione Sentiero Italia, l’itinerario è stato fatto proprio dal CAI nel 1990. Grazie all’indispensabile contributo delle sue Sezioni, che ne hanno individuato nel dettaglio il percorso, i posti tappa e la segnaletica, il Sentiero Italia venne inaugurato nel 1995 con la grande manifestazione organizzata dal CAI “Camminaitalia 95”, ripetuta poi nel 1999 assieme all’Associazione Nazionale Alpini (ANA). Il concatenamento di sentieri che formano il Sentiero Italia attualmente è quasi completamente segnalato con i colori bianco e rosso e la dicitura“S.I.”. Il progetto ha ottenuto numerosi patrocini tra cui il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica e delle Regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Sicilia, Toscana e Calabria. E’ nata, inoltre, una collaborazione con Anffas Nazionale per istruire, condividere e camminare assieme alle sedi locali e invitare le persone con disabilità intellettiva a incontrare i ragazzi lungo il cammino parlando di turismo accessibile. E’ partita, parallelamente, anche un’iniziativa di Crowdfunding dove i ragazzi di SearchGo chiedono l’aiuto a enti, privati e aziende di aiutarli in questa impresa e di sostenerli economicamente per la riuscita del progetto e la realizzazione di un sogno: percorrere 7.000 Km a piedi. Il Crowdfunding si trova a questo link:  https://www.eppela.com/projects/6976

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Spoltore, presentato il progetto: Medicina umana, salvare la memoria. Raccolta, salvaguardia, diffusione di esperienze e racconti di vita della terza età

“Medicina umana, salvare la memoria” è un progetto di raccolta, salvaguardia e diffusione di esperienze …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.