La bioeconomia in Italia vale 260 miliardi di euro 

Secondo il Rapporto 2018 sulla bioeconomia in Italia, realizzato dal Centro studi di Intesa Sanpaolo, il settore vale nel nostro Paese 260 miliardi di euro e dà lavoro a circa 1,7 milioni di persone. Si tratta – come spiegato – di un metasettore all’interno del quale l’industria chimica bio-based svolge ”un ruolo essenziale” come traino di innovazione e sviluppo sostenibile consentendo di portare sul mercato nuovi prodotti che presentano nel corso della loro vita performance migliorative rispetto a prodotti tradizionali o che permettono migliori opzioni di smaltimento. ”E’ tempo di ridisegnare l’interno modello di sviluppo – ha aggiunto Bastioli – traducendo la strategia nazionale sulla bioeconomia in un piano d’azione dettagliato con obiettivi chiari e definiti e che stimoli un modello di innovazione continua, applicata ai territori, per una reale accelerazione verso uno sviluppo sostenibile in grado di rigenerare le risorse naturali e dare lavoro di qualità”. Un settore, la bioeconomia, che soprattutto nel Mezzogiorno può costituire una grande opportunità partendo – come evidenziato – dalle competenze e dalle tecnologie che già esistono per consentire progetti di riqualificazione territoriale. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ambiente, Stazione Ornitologica Abruzzese: a Pineto ancora ruspe sulle spiagge sopra piante dunali protette

“Stiamo iniziando a perdere il conto degli esposti fatti in poche settimane di monitoraggio lungo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *