Protocollo d’intesa tra Legambiente e guide Aigae

L’Associazione italiana guide ambientali italiane escursionistiche e Legambiente nazionale hanno firmato un protocollo d’Intesa che pone le basi per lavorare in maniera congiunta su una serie di iniziative per il rilancio del turismo ambientale in particolare nelle zone colpite dal sisma quando ovviamente si potra’ lavorare su questo aspetto. E’ un accordo storico, con una grande associazione di protezione ambientale. Con loro lavoreremo anche su prevenzione e formazione”. Cosi’ Stefano Spinetti, presidente nazionale dell’Associazione italiana guide ambientali escursionistiche (Aigae). L’accordo e’ stato firmato oggi, nella sede nazionale di Legambiente a Roma da Spinetti e Rossella Muroni, presidente nazionale di Legambiente. ” In Italia soprattutto in scenari di elevata qualita’ ambientale quali le aree protette, il turismo escursionistico acquisisce sempre piu’ importanza anche a fini occupazionali e di pianificazione di processi di sviluppo locale; grazie alla diffusione di nuove professionalita’, puo’ costituire un volano per favorire nuova occupazione anche in territori spesso definiti marginali”, ha aggiunto Spinetti.

L’accordo storico che vede insieme Legambiente che e’ la principale associazione di protezione ambientale riconosciuta con decreto ministeriale e Aigae, la principale associazione nazionale professionale di rappresentanza delle guide ambientali italiane escursionistiche, nonche’ l’unica associazione di categoria riconosciuta dal Mise. L’accordo “favorira’ lo sviluppo di progetti didattici di educazione ambientale- dice Stefano Spinetti, presidente Aigae- e di formazione professionale ma anche di promozione turistica dei territori italiani e non solo di quelli colpiti dal sisma, potendo contare anche sulla fattiva collaborazione con Enti locali e nazionali. Siamo profondamente soddisfatti di tale accordo e continueremo a lavorare costantemente sul territorio grazie anche alle tante e riconosciute professionalita’ interne ad Aigae, quali geologi, biologi, archeologi, naturalisti ed esperti di geo-turismo e turismo ambientale ed escursionistico”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ambiente, Stazione Ornitologica Abruzzese: a Pineto ancora ruspe sulle spiagge sopra piante dunali protette

“Stiamo iniziando a perdere il conto degli esposti fatti in poche settimane di monitoraggio lungo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.