Elezioni Ortona, Di Nardo (candidato sindaco): la città piena di barriere architettoniche. Non c’è attenzione per le persone con disabilità

“Non si può non essere solidali con il gesto del consigliere comunale Peppino Polidori che, questa mattina, ha abbandonato la seduta per senso di responsabilità e vicinanza nei confronti di un nostro concittadino che, ancora una volta e con palmare evidenza, ha sottolineato come ad Ortona esistano figli e figliasti”: così Angelo Di Nardo, candidato sindaco per il centrodestra alle elezioni del prossimo 12 giugno.

La solidarietà è per un cittadino, persona con disabilità, che questa mattina voleva assistere alla seduta consiliare in cui si è discusso dell’aumento della Tari a carico delle famiglie ortonesi. Le difficoltà motorie di cui è portatore hanno reso difficile anche l’esercizio di quello che dovrebbe essere un diritto garantito a tutti: “L’amministrazione ha dimenticato per anni le fasce più deboli – afferma ancora Angelo Di Nardo – ce ne accorgiamo camminando per strada, muovendoci ogni giorno. Per le persone con disabilità, purtroppo, le pari opportunità non esistono, non sono mai esistite: oggi abbiamo avuto la dimostrazione di come sia complessa anche la partecipazione a un momento fondamentale della vita di una comunità, il consiglio comunale. Ortona è piena zeppa di barriere architettoniche. Non siamo di fronte a un errore, non siamo di fronte a una dimenticanza: ci siamo trovati davanti alla dimostrazione del più totale disinteresse nei confronti di chi chiede semplicemente di essere messo in condizione di esercitare i propri diritti”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ladro arrestato in flagranza dai carabinieri mentre fuggiva su un ponteggio nel Teramano

Un 59enne è stato sorpreso dai carabinieri con gioielli, argenteria e monete su un ponteggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *