Ok a progetto di legge sul mototurismo, Marcovecchio (Valore è Abruzzo): segnale concreto per rendere il territorio più attrattivo

“Oggi in Consiglio regionale abbiamo approvato il progetto di legge n.201/2021 relativo agli interventi a favore del mototurismo. Non solo viaggio, ma anche arte, cultura e scoperta di nuovi percorsi attraverso misure e iniziative che rendono ancor più attrattivo il territorio. Il progetto di legge per il mototurismo presentato dal Consigliere Francesco Taglieri e votato all’unanimità, dimostra quanto sia fondamentale guardare oltre il colore politico, dando un segnale concreto all’economia turistica abruzzese.” Sono queste le parole del Consigliere regionale di Valore è Abruzzo Manuele Marcovecchio a seguito dell’approvazione avvenuta oggi in Consiglio regionale del P.L inerente agli interventi per il mototurismo. “La pandemia ha avuto un effetto devastante sulla vita delle persone, con ripercussioni sulla salute, lavoro, economia e rapporti sociali. Ora dobbiamo ripartire, – afferma Marcovecchio – ma per farlo occorrono sinergie e un’attenta programmazione attraverso interventi immediati, continuando a lavorare concretamente.”  L’obiettivo del progetto di legge è quello di promuovere un qualificato turismo attivo e sostenibile anche attraverso il sostegno e lo sviluppo del patrimonio escursionistico al fine di attrezzare itinerari o di crearne di nuovi per l’incremento del mototurismo, così come estendere la stagione turistica, valorizzare le aree interne e generare nuove opportunità di lavoro. Per questo, la Regione ha istituito la “Rete degli itinerari mototuristici d’Abruzzo”, contribuendo al suo sviluppo, gestione e manutenzione, nonché alla sua conoscenza a livello nazionale ed internazionale, avvalendosi del coinvolgimento degli enti locali e delle associazioni competenti in materia. Nell’ambito degli interventi di programmazione turistica regionale, è prevista la promozione di eventi quali motoraduni, motoraid e rievocazioni con moto d’epoca; la diversificazione dell’offerta da parte delle strutture ricettive per il pernottamento o la ristorazione e lo svago anche tramite apposita segnaletica da definirsi con regolamento regionale; il coordinamento degli itinerari regionali abruzzesi con quelli delle altre regioni e con gli itinerari mototuristici internazionali e la valorizzazione sia a livello nazionale che estero degli itinerari mototuristici abruzzesi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ortona, Di Nardo: Il Comune chiede la Tari anche a agli agricoltori esentati dal pagamento

Una pioggia di richieste di pagamenti Tari, rivolta a quegli agricoltori che invece sono, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.