A Spoltore quasi 3000 tamponi. I risultati dello screening.

Quasi 3000 test effettuati in tra venerdì pomeriggio e domenica sera: 15 positivi al Covid individuati in totale (11 nella giornata di domenica; il dato è provvisorio, in attesa di una quarantina di tamponi ancora da processare). Sono i primi risultati dello screening Covid-19 sul territorio di Spoltore, organizzato in collaborazione con la Asl di Pescara nell’ambito dell’indagine che sta interessando tutto il territorio provinciale. Il sindaco Di Lorito sottolinea: “è un risultato impressionante. 2971 spoltoresi, circa il 17% della popolazione interessata, sono venuti a controllarsi nonostante le tre giornate di maltempo. La macchina organizzativa coordinata dall’amministrazione comunale ha funzionato alla perfezione, anche grazie alla pazienza e alla disciplina dei cittadini che hanno risposto in maniera straordinaria”. I positivi allo screening sono già stati ricontattati dalla Asl di Pescara per un ulteriore controllo (l’attendibilità dei test antigenici positivi è in ogni caso molto alta). Non è prevista invece una comunicazione per i negativi: nel database della Asl è comunque arrivata la comunicazione di tampone negativo al massimo dopo tre ore dal test stesso. Il programma, organizzato attraverso la collaborazione dei Comuni con la Asl di Pescara, mira a individuare il maggior numero possibile di positivi asintomatici e riuscire così ad avere una attendibile e precisa mappa epidemiologica su base provinciale in tutti i comuni. Non hanno partecipato allo screening i bambini di età inferiore ai 6 anni (sono circa 1000 a Spoltore) e chi era già attenzionato per ragioni di salute (sintomi che indichino un’infezione da Covid-19 o altra malattia, in attesa di risposta per un test recente o con programmata una data per un tampone). Esclusi inoltre gli ospiti di case di riposo e operatori sanitari sottoposti a screening direttamente dalla Asl.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Acqua, a fine febbraio il punto sulle risorse idriche

Il Presidente dell’Aca Giovanna Brandelli rimanda a febbraio la possibilità di valutare la consistenza della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *